I Free lance chiedono risposte all'Ue

giornali.jpg“Informazione discount: senza tutele verità a rischio. Una soluzione europea per i freelance?” È questo il titolo del dibattito che si terrà giovedì prossimo, il 24 novembre, a Roma. L’appuntamento è in via quattro novembre 149, nella sala delle bandiere del parlamento europeo, ed è organizzato dall’Unione sindacale giornalisti freelance (Usgf). L’incontro si aprirà alle 11 con la partecipazione di Graham Watson, deputato al parlamento europeo; Renate Schroeder, direttore della Federazione europea dei giornalisti; Andrea Manzella, direttore del centro di studi sul parlamento dell’università Luiss Guido Carli; Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori; Simona Fossati dell’Unione sindacale giornalisti freelance. Modera l’inviata di guerra e giornalista freelance Barbara Schiavulli. Ci si concentrerà sullo stato dell’informazione in Italia in rapporto con le condizioni lavorative dei giornalisti, facendo anche un confronto con la situazione europea. “Come nuovo soggetto sindacale dei freelance l’USGF – spiega Simona Fossati – si interroga sulla condizione generale in cui operano i giornalisti italiani e sul rapporto fra qualità dell’informazione e libertà dell’informazione. Il 50% dei media nel nostro Paese, televisioni, quotidiani, periodici e testate online, sono realizzati da giornalisti senza contratto, senza tutele e quasi sempre sottopagati. Un mercato editoriale simile, dove i giornalisti non hanno garanzie professionali di alcun tipo, può dare ai cittadini un’informazione autorevole e di qualità? Secondo noi, senza tutele sindacali e remunerazioni adeguate, chi lavora alle notizie non è nelle condizioni ottimali per offrire ai cittadini un servizio”.

 

Unione sindacale giornalisti freelance

http://www.usgf.it/

Pin It