Crisi, accordi per 24 Ore e Quotidiano Basilicata

sole_24_ore.jpgDopo mesi di tira e molla sui piani di riorganizzazione arrivano due importanti accordi tra gli editori e i comitati di redazione di due testate: il “Sole 24 Ore” e il “Quotidiano della Basisilicata”. Per quanto riguarda il quotidiano di Confindustria l’intesa prevede che nei due anni di stato di crisi saranno 37 i giornalisti che lasceranno il giornale per pensionamento o prepensionamento. Inoltre è previsto un incentivo all’esodo inversamente proporzionale all’età contributiva e al reddito. Oltre ai cronisti a lasciare il gruppo sarà anche l’amministratore delegato Claudio Calabi, che il prossimo 14 dicembre saluterà il “Gruppo 24 Ore”, avendo già assunto la gestione di “Risanamento Spa”. Per quanto riguarda il “Quotidiano della Basilicata”, l'accordo tra Cdr e editore riguarda il contratto di solidarietà per i giornalisti della testata. L’intesa riguarda tutti i 19 redattori, compreso il direttore responsabile, sia art. 1 che art. 36 e si è reso necessario a seguito dei bilanci negativi registrati negli anni 2007 e 2008 e nel primo semestre 2009. L’utilizzo del contratto di solidarietà permetterà, attraverso la riduzione di orario al 50% per 24 mesi, di evitare la dichiarazione di esubero del personale e dei licenziamenti, salvaguardando i posti di lavoro. L’accordo, inoltre, prevede che, durante il periodo di solidarietà, l’azienda avvierà, anche facendo ricorso a risorse proprie, percorsi di formazione professionale in grado di accrescere le competenze giornalistiche sul web e sul multimediale.
Pin It