Mentana: "Santoro ancora in trattativa con La7"

 

mentana-santoroMichele Santoro e La7, prosegue la telenovela. A riaccendere i riflettori su una storia d'amore che era finita ancora prima di iniziare, ci ha pensato il direttore del Tg de La7, Enrico Mentana. Durante l'incontro “Matador, due anchorman a confronto” tra lui e Bruno Vespa nel corso del Festival del giornalismo appena iniziato a Perugia, Mentana si è lasciato andare ad una rivelazione. Lo scoop è che “la trattativa tra Michele Santoro e La7 c’è” confessa il direttore. “Io ero favorevole a che lui venisse già prima e non ho cambiato idea. Ci sono professionisti che creano credibilità e ascolto e Santoro è uno di questi” ha concluso Mentana. Diverse le considerazioni di Bruno Vespa, esponente del servizio pubblico Rai. “Santoro farebbe benissimo ad andare a La7 e La7 farebbe bene a prenderlo - ha detto Vespa - è un grande giornalista ma è incompatibile con le regole attuali del servizio pubblico”. “Santoro fa sempre lo stesso programma da molti anni - ha replicato Mentana - chi ha osteggiato Santoro è stato il Pd che lo vede come un corpo estraneo”. Sembra riaprirsi, dunque, uno spiraglio per l'approdo di Michele Santoro nella televisione di Telecom Italia, dopo che le trattative si erano bruscamente interrotte lo scorso anno dopo l'uscita del giornalista di “Annozero” dalla Rai. Per ora nessuno sbilanciamento eccessivo viste anche le conseguenze che i proclami dello scorso anno avevano provocato. Addirittura, Santoro mandò a quel paese il direttore del TgLa7, definendolo "diversamente libero” da lui e in qualche modo complice del conflitto d’interessi berlusconiano. Le trattative Santoro-La7 confermate da Mentana, confermano le indiscrezioni comparse nei giorni scorsi sulle pagine del Giornale, secondo la quale erano ripresi i contatti tra il giornalista e l’emittente di TiMedia, in vista di un possibile accordo. Quella sul possibile ritorno di fiamma tra Santoro e La7 non è l'unica indiscrezione rivelata da Mentana nel corso dell'incontro al Festival del giornalismo. Secondo il celbre Mitraglia La7 potrebbe essere venduta da Telecome “perché è tecnicamente contendibile”.Incalzato dalla moderatrice Simona Ercolani, il direttore del TGLa7 ha spiegato: '”La Telecom, proprietaria del canale, è quotata in borsa ed è risaputo che per gli attuali dirigenti di Telecom il canale televisivo non è un asset strategico. La vocazione di Telecom Italia è la telefonia”.

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.