La7: AAA editore cercasi

la7La7 in vendita. Telecom Italia Media è in cerca di un acquirente o, quanto meno, di uno o due soci significativi. Sono le grandi novità all'orizzonte per il canale televisivo diventato, soprattutto negli ultimi tempi, piuttosto popolare. Il primo passo è il consiglio di amministrazione in programma per mercoledì 9 maggio. Sarà l'occasione per procedere con la scissione tra le reti e i canali televisivi, in modo da essere pronti per la vendita entro fine anno. Gli interessati potrebbero essere diversi, a partire dal gruppo L'Espresso, il cui patron, Carlo De Benedetti, però, fa sapere che non ci sono trattative in atto. Altrimenti, potrebbero avanzare delle proposte anche la Cairo Communication, concessionaria di pubblicità per La7, e il finanziere franco-tunisino Tarak Ben Ammar. Per Gad Lerner, intervistato da Il Corriere della Sera, la stessa Telecom, alla fine, potrebbe decidere per un ruolo da protagonista nella proprietà del canale televisivo. Non si sbilancia, invece, Enrico Mentana che, interpellato da Il Giornale, si focalizza sulla situazione attuale, sul ruolo e le possibilità che La7 effettivamente offre. "Non sono così sicuro – spiega – che De Benedetti prenderà La7. I fatti sono questi: c'è un importante asset televisivo e industriale sul mercato. Chi ha il denaro e le carte in regola per acquistarlo ha diritto di farlo senza che questo avveleni la vita civile del paese".

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.