La7: appuntamento con Fazio e Saviano

fazio saviano ogrPorre di nuovo l'attenzione sulla responsabilità della parola. È questo l'obiettivo del programma "Quello che (non) ho" che vede Fabio Fazio e Roberto Saviano di nuovo insieme, ma, questa volta, non in Rai, bensì su La7. Tre appuntamenti, tre prime serate consecutive: lunedì 14, martedì 15 e mercoledì 16 maggio 2012 dalle Officine grandi riparazioni di Torino. Nel giorno in cui si chiude il salone del libro il capoluogo piemontese accoglie la nuova trasmissione di Fazio e Saviano, è come se ci fosse una continuità culturale tra i due appuntamenti, legati entrambi all'importanza della parola. "Tutti noi che facciamo comunicazione, in tv, in radio, nei giornali, abbiamo un po' perso l'abitudine a riflettere se quello che stiamo pronunciando e scrivendo corrisponde esattamente all'intenzione che vogliamo esprimere – spiega lo stesso Fazio presentando il programma proprio dal alone del libro – addirittura oggi è considerato meritorio come armi da scagliare contro qualcuno, per cui se non c'è polemica non è interessante nulla e invece si scopre che l'interessante è quasi dovunque, basta saperlo guardare e la parola e lo strumento che lo traduce. A portare le parole in trasmissione saranno i nostri ospiti, che sceglieranno le parole care, quelle da difendere e che tradotte nella loro esperienza assumono un significato diverso dalla definizione fredda e corretta del dizionario". I due conduttori saranno affiancati per tutte e tre le serate da Luciana Litizzetto e da Elisa, mentre tra gli ospiti della prima puntata sono in programma Pupi Avati, Pierfrancesco Favino, Gad Lerner, Marco Travaglio, Paolo Rossi, Ermanno Rea, Erri De Luca, Raphael Gualazzi e i Litfiba.

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.