Facebook lancia il "journalism project". Fb sempre più vicino alle news

Facebook strizza sempre più l'occhio al giornalismo. E lo fa attraverso il "Facebook Journalism Project",un'iniziativa articolata attraverso cui il social network offrirà supporto tecnico, logistico ed intellettuale alle aziende attive nel mercato dei media. Il progetto prevede anche un piano per la formazione dei giornalisti e la sensibilizzazione degli utenti contro la diffusione delle "bufale". "Abbiamo a cuore la prosperità di un solido ecosistema dell'informazione e giornalismo", ha dichiarato in un articolo comparso sul blog ufficiale del social blu, Fidji Simo, Director of Product. L'obiettivo dichiarato è quello di "istituire legami più forti tra Facebook e l'industria delle notizie". Nell'articolo Fidji si pone anche una nutrita lista impegni, tra cui lavorare di concerto con gli editori sullo sviluppo del prodotto, il supporto alle notizie locali e la disponibilità gratuita per gli editori di CrowdTange, la startup di analytics recentemente acquisita da Facebook.
Non solo, il social blu si propone di offrire assistenza alle testate per quanto riguarda la sottoscrizione di abbonamenti e l'elaborazione di nuovi modelli di business. Saranno poi organizzate delle hackaton con le diverse strutture, il tutto attraverso un costante dialogo con le società, mirato a concepire nuove idee e sinergie. Facebook ha anche comunicato che si occuperà attivamente della progettazione di nuovi strumenti di formazione per giornalisti, una serie di corsi in e-learning sui prodotti del social network, e di altri servizi per i professionisti del settore. Infine, è stata annunciata la volontà di istruire i propri utenti ad un corretto e responsabile consumo di notizie, eseguendo in parallelo precise azioni di contrasto alla creazione e alla diffusione di "bufale".

Pin It