Rai, Renzi annuncia lo stop alla pubblicità sui canali per bambini

Matteo Renzi annuncia lo stop alla pubblicità sui canali per bambini. Lo fa alla vigilia di Pasqua parlando del rinnovo del contratto di servizio, atteso da oltre tre anni. Nella sua e-news settimanale il premier annuncia che nelle prossime settimane il tema non solo sarà all'ordine del giorno, insieme a quello della concessione, ma sarà aperto al contributo di tutti. "Temi solitamente affrontati dagli specialisti" in cui il premier, adesso, vuole coinvolgere gli italiani. Perché la Rai "non è del governo, non è del Parlamento e non del ministro", ma appunto degli italiani. In realtà una...

Leggi tutto

Buon Compleanno Tg2. Uno speciale per festeggiare i 40 anni del telegiornale

"Il 15 marzo del 1976 nasceva il Tg2. 40 anni di informazione libera e al servizio del pubblico. Una responsabilità che oggi sentiamo forte come allora. Da quattro decenni milioni di italiani ogni giorno si informano con noi. A loro il nostro ringraziamento con l'augurio che anche nei prossimi anni riconoscano nel nostro telegiornale un'informazione corretta, equilibrata e approfondita". Questi gli auguri di Marcello Masi, direttore del Tg2, per il quarantennale della testata da lui diretta. Un lungo percorso durante il quale il Telegiornale della Seconda rete - le cui basi furono gettate nel...

Leggi tutto

Palestina, l'esercito israeliano chiude due emittenti

L'esercito israeliano ha sigillato a Ramallah (Cisgiordania) gli uffici di due mezzi di comunicazione palestinesi perché le loro trasmissioni, secondo i militari, "istigavano alla violenza". L'agenzia di stampa palestinese Maan precisa che si tratta di Filastin al-Yawm (Palestina Oggi) - un sito web vicino alla Jihad islamica che trasmette servizi televisivi - e la TrasMediaProduction Company. I militari hanno anche arrestato il direttore di Filastin al-Yawn, un giornalista e un tecnico. La Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj) si è schierata al fianco dei giornalisti palestinesi...

Leggi tutto

Il giudice da ragione a Barbara D'Urso: "non svolge la professione abusivamente". Iacopino: "Contento di pensarla diversamente"

Barbara D'urso non fa giornalismo ma "infotainment". Per questo il Gip del tribunale di Monza ha assolto la conduttrice di Mediaset dall'accusa di "esercizio abusivo della professione giornalistica" rivoltagli, nel novembre 2014, dal presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti, Vincenzo Iacopino. Secondo il provvedimento definitivo del 24 febbraio il Tribunale di Monza, infatti, ha determinato che la D'Urso svolge correttamente l'attività di conduttrice televisiva di programmi di infotainment (informazione e intrattenimento) rigettando e archiviando per infondatezza l'accusa di Iacopino...

Leggi tutto

Digital News Initiative. Google finanzia l'innovazione nell'editoria

Google ha varato i primi finanziamenti del Fondo per l'Innovazione della Digital News Initiative: 27 milioni di euro in 23 Paesi europei che arrivano agli editori che hanno partecipato al primo bando dal valore di 150 milioni di euro in tre anni, pensato per favorire la sperimentazione e offrire agli editori l'opportunità di provare nuove iniziative e innovare nel contesto digitale. Alla Sciences Po di Parigi, il ceo di Google Sundar Pichai ha annunciato che il gruppo ha offerto finanziamenti a 128 organizzazioni di 23 diversi paesi europei. In tutto, più di 27 milioni di Euro per progetti...

Leggi tutto

Ansa Professioni: ecco le App dedicate ai professionisti

In un click, tutto quello che serve a un professionista per essere costantemente informato, in tempo reale, su ciò che accade e si muove nel proprio mondo: arrivano le nuove App personalizzate di "Ansa Professioni", dedicate a chi, grazie a un flusso costante di notizie, vuole sfruttare al meglio opportunità di business, novità e modifiche delle normative italiane ed europee, aggiornamenti continui in materia di lavoro, previdenza, welfare. L'esperienza, l'affidabilità e il prestigio dell'Ansa, prima agenzia giornalistica italiana, al servizio dei professionisti, che potranno scaricare e...

Leggi tutto

Unioni civili. Le Iene aggredite a Radio Maria

"Ci hanno picchiato a Radio Maria", il racconto è quello di un operatore delle Iene che ha commentato così quanto è accaduto venerdì scorso durante un servizio nella sede dell'emittente a Erba (Como). Una troupe del programma di Italia1, è stata aggredita nel cortile della sede della comasca della radio. Il servizio incriminato è andato in onda ieri, 14 febbraio. "In queste ultime settimane Don Livio Fanzaga – comunica Mediaset, riferendosi al direttore dell'emittente radiofonica cattolica – si è più volte espresso contro il ddl Cirinnà" sulle unioni civili e anche in merito alla...

Leggi tutto

Festival di Sanremo. Parte anche la "macchina" dei media: record di giornalisti accreditati

E' tutto pronto per la 66sima edizione del Festival di San Remo che partirà domani sera (ndr 9 febbraio). Sono pronti a raccontarlo anche i 1335 tra giornalisti, fotografi e operatori dell'informazione accreditati. Un nuovo record di presenze per quanto riguarda i media sia italiani che internazionali. In questo l'edizione 2016 ha già battuto quella dello scorso anno. I giornalisti racconteranno e commenteranno lo show condotto da Carlo Conti dalle due Sale Stampa: all'Ariston Roof e la Sala "Lucio Dalla" al Palafiori – che diventeranno altrettanti "quartieri" della città dei media al...

Leggi tutto

Antonio Di Bella nuovo direttore di Rainews

Il CdA Rai ha approvato ad ampia maggioranza la nomina di Antonio di Bella a nuovo direttore di Rainews24, Rainews.it e Televideo. Un'investitura che ha sfiorato il voto unanime: il sì è arrivato da 8 consiglieri su 9, l'unico voto contrario alla proposta formulata dai vertici aziendali Monica Maggioni e Antonio Campo Dall'Orto sarebbe, secondo Agi, quello di Arturo Diaconale. Non c'è ancora comunicato stampa che ufficializza l'avvenuta nomina ma ci aveva già pensato il consigliere Paolo Messa a mettere tutti d'accordo postando sul proprio profilo Facebook, qualche ora prima della riunione...

Leggi tutto

Ballarò, Giannini risponde al Pd: "Contro di me attacco a chi cerca di fare informazione"

Massimo Giannini risponde alle critiche arrivate da alcuni esponenti del Pd per aver definito "incestuoso" nella puntata di Ballarò della scorsa settimana, il rapporto del ministro Maria Elena Boschi con le vicende del padre e della Banca Etruria. Lo fa a modo duro nell'editoriale di apertura dell'ultima puntata della sua trasmissione, andata in onda ieri sera. "La Rai mi può licenziare. Il Partito Democratico proprio no". "Non so se ridere o piangere - ha detto fra l'altro il conduttore di Ballarò rispondendo alle accuse rivoltegli dall'esponente del Pd Michele Anzaldi, segretario della...

Leggi tutto