The Daily sbarca su iPhone

  The Daily raddoppia. Il quotidiano digitale di News Corporation ideato circa un anno fa esclusivamente per il tablet di Apple oggi è disponibile anche per iPhone. Gli utenti del Melafonino potranno leggere le notizie del quotidiano digitale fortemente voluto da Rupert Murdoch. Su iPhone The Daily avrà dei contenuti disponibili gratuitamente, mentre per leggere l’intero pacchetto delle notizie servirà sottoscrivere un abbonamento da 1,99 dollari al mese (oppure da 199,99 dollari l’anno). Il prezzo, stranamente, è la metà di quello previsto per iPad. Chi già dispone di abbonamento per il...

Leggi tutto

L’Usigrai sollecita il governo per la riforma sulla Rai

È il momento di intervenire. "Bisogna prendere il toro per le corna". È quanto sostiene l'Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, che si rivolge direttamente al presidente del consiglio Mario Monti perché intervenga sul caso Rai. Il sindacato chiede infatti al governo e al parlamento di varare con urgenza una nuova legge che svincoli definitivamente il servizio pubblico radiotelevisivo dall'influenza della politica. Tra le possibili soluzioni all'orizzonte c'è anche una riforma dello statuto Rai, una scelta non ottimale per l'Usigrai, ma comunque già più apprezzabile di un nulla di fatto...

Leggi tutto

Corriere.it diventa social su Facebook

L'informazione del Corriere su misura su Facebook. Nasce Corriere.it Social nuova applicazione che permette la consultazione dei contenuti digitali de Il Corriere della Sera tramite Facebook. Si tratta di un mezzo innovativo che il social network ha già sperimentato a partire dallo scorso autunno con il Guardian, il Washington Post e il Wall Street Journal. Il Corriere è la prima testata italiana a cui il portale ha proposto di usufruire di questa nuova applicazione che non solo consente agli utenti di filtrare le notizie e di averle in evidenza in base ai propri interessi, ma che mostra...

Leggi tutto

Rai: Santoro si candida a direttore generale

Per il pluralismo in Rai, per salvare il servizio pubblico. Michele Santoro si propone come direttore generale dell'emittente pubblica nazionale in coppia con Carlo Freccero, attualmente responsabile del canale digitale Rai4, come futuro presidente di viale Mazzini. Ha le idee chiare il conduttore, che ha dichiarato questa sua volontà davanti alle telecamere della terza rete, intervistato da Lucia Annunziata nel programma "In mezz'ora". Innanzitutto, il servizio pubblico non deve essere influenzato dai partiti. "Bisogna togliere ai partiti il potere di nomina assoluta – spiega Santoro – per...

Leggi tutto

Mentana: "Santoro ancora in trattativa con La7"

  Michele Santoro e La7, prosegue la telenovela. A riaccendere i riflettori su una storia d'amore che era finita ancora prima di iniziare, ci ha pensato il direttore del Tg de La7, Enrico Mentana. Durante l'incontro “Matador, due anchorman a confronto” tra lui e Bruno Vespa nel corso del Festival del giornalismo appena iniziato a Perugia, Mentana si è lasciato andare ad una rivelazione. Lo scoop è che “la trattativa tra Michele Santoro e La7 c’è” confessa il direttore. “Io ero favorevole a che lui venisse già prima e non ho cambiato idea. Ci sono professionisti che creano credibilità e...

Leggi tutto

Murdoch si difende

Rupert Murdoch si difende. "Non ho mai chiesto nulla a un primo ministro", spiega il magnate australiano in audizione davanti alla "Leveson Inquiry", la commissione pubblica di inchiesta che in Gran Bretagna sta indagando sull'etica dei media. L'81enne tycoon, infatti, sostiene a chiare lettere di non avere mai influenzato i politici britannici. Questa accusa, a suo parere, altro non è che un "mito" inventato dalla concorrenza per infangare il buon nome dell'azienda editoriale da lui guidata, la News Corp. L'imprenditore nega anche di avere mai dato un mandato politico ai direttori delle...

Leggi tutto

Studio Reuters sullo start up nell’informazione online

La sopravvivenza è un successo. È questo il significativo titolo dello studio pubblicato dal "Reuters Institute for the Study of Journalism" sulle aziende dell'informazione online in fase di start up. Il rapporto analizza nove casi di imprese italiane, francesi e tedesche ed evidenzia come il pareggio del bilancio sia un obiettivo spesso realmente difficile da raggiungere, nonostante gli investimenti pubblicitari online siano in crescita. I problemi a cui fare fronte, infatti, sono molti. Innanzitutto, è difficile farsi spazio sul Web. Una nuova impresa di informazione online, per quanto...

Leggi tutto

Facebook acquista 650 brevetti

Inarrestabile Facebook. La via per il debutto in borsa del gigante dell'online si arricchisce di una nuova tappa. Dopo avere comperato Instagram, la creatura di Mark Zuckerberg consolida ancora la propria posizione con l'acquisto di ben 650 brevetti da Microsoft, che a sua volta ne aveva comperati 925 da America Online (Aol). Le licenze riguardano pubblicità, ricerca, social network e tecnologie di mappatura. L'operazione costa a Facebook ben 550 milioni di dollari, cifra con cui non solo acquista le 650 licenze, ma con cui si assicura anche il diritto di utilizzo delle restanti 275 del...

Leggi tutto

Huffington post Italia, Lilli Gruber alla direzione?

  Lilli Gruber direttore dell'Huffington Post Italia. L'indiscrezione è di Prima Comunicazione secondo cui la giornalista de La7 dovrebbe andare a dirigere la nuova testata online che nascerà dall'alleanza fra il gruppo Espresso e il popolare sito di informazione americano fondato da Arianna Huffington nel 2005. Secondo Prima la cinquantacinquenne Lilli Gruber, non lascerà comunque “Otto e mezzo”, la trasmissione che la celebre “rossa” conduce ogni sera su La7 insieme a Paolo Pagliaro. Il sito statunitense ha lanciato nei mesi scorsi una campagna di espansione all'estero e ha già aperto una...

Leggi tutto

Scandalo intercettazioni, Rupert e James Murdoch ancora interrogati

  Rupert Murdoch e suo figlio James ancora interrogati per lo scandalo intercettazioni. I due magnati australiani verranno ascoltati questa settimana dalla cosiddetta "Leveson Inquiry", la commissione pubblica di inchiesta che in Gran Bretagna sta indagando sull'etica dei media, a seguito dello scandalo intercettazioni che ha visto coinvolte alcune testate edite dalla “News international” dei Murdoch. Non è la prima volta che l'ottantenne Rupert e il figlio James vengono ascoltati: già lo scorso luglio comparirono davanti alla commissione di inchiesta del Parlamento britannico. La lista dei...

Leggi tutto

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.