Pizza al Coronavirus. Canal+ chiede scusa e rimuove il video satirico

Alla fine Canal+ ha rimosso il video, ormai famosissimo, della "pizza corona" e si è scusato "con gli amici italiani". Conclusione inevitabile per uno scivolone della tv francese che ha suscitato lo sdegno di autorità italiane ed internazionali, arrivando quasi all'incidente diplomatico. Il video satirico, decisamente mal riuscito, era andato in onda durante la trasmissione Groland su Canal+ e mostrava un pizzaiolo italiano che tossisce mentre prepara una Pizza Corona, con tanto di dettaglio dello sputacchio verdastro che va a "condire" la creazione. A sottolineare il collegamento con la...

Leggi tutto

Coronavirus, se sei in quarantena xHamster ti offre il porno gratis

Abiti in una delle zone rosse per il contagio del Coronavirus? Sei costretto a casa in quarantena? Non ti preoccupare per "allietarti" il sito porno xHamster ti offre un abbonamento premium gratuito per un mese! La trovata geniale del sito a luci rosse è un esempio originale e sicuramente riuscito di real time marketing. Il messaggio pubblicitario è comparso sul profilo Twitter della piattaforma di video porno dove campeggia un criceto con una mascherina e un tweet in cui xHamster spiega che garantirà l’accesso premium gratuito da ora alla fine di marzo ai residenti di Lombardia, Veneto...

Leggi tutto

Stampa. Crollo degli investimenti pubblicitari nel 2019

Il 2019 è stato un nuovo anno nero per gli investimenti pubblicitari sulla stampa italiana. I dati diffusi dall'Osservatorio Stampa FCP per il 2019, indicano un calo del fatturato pubblicitario del settore dell'11% rispetto al 2018. Per un totali di 767 milioni di euro di investimenti rispetto agli 861 milioni di euro dell'anno precedente. I quotidiani nel loro complesso registrano un andamento a fatturato del -9,7%. Più nello specifico, la commerciale nazionale cala dell’11,9%, la commerciale locale del 7,2%. Segni negativi anche per la tipologia legale a -0,1%, la finanziaria del -30,3% e...

Leggi tutto

Nielsen, pubblicità in calo a Novembre 2019. Ottimismo per il 2020

Continua la parabola discendente degli investimenti pubblicitari in Italia anche se la perdita registrata nel mese di novembre 2019 rispetto allo stesso mese del 2018 è contenuta allo 0,5%.  A tenere a galla il settore nel 2019 sono soprattutto il segmento Digital e quello radiofonico. In generale l’andamento della raccolta pubblicitaria nel periodo gennaio-novembre 2019 fa segnare una flessione del 4,9% in un anno. Questi, in sintesi, gli ultimi risultati sugli investimenti pubblicitari in Italia, diffusi dall'agenzia Nielsen. "I risultati del penultimo mese dell’anno lasciano...

Leggi tutto

Bonus pubblicità. Al via le domande per accedere al credito d'imposta al 75%

C'è tempo fino al 31 Ottobre per richiedere il cosiddetto "bonus pubblicità" per il 2019. Il governo ha, infatti, appena riconfermato per l'anno in corso e per i successivi la possibilità per imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali di accedere al credito d’imposta previsto per gli investimenti in pubblicità. Il credito può essere recuperato da queste categorie a patto che abbiano investito in campagne pubblicitarie su quotidiani e periodici, anche online, e su tv e radio locali, analogiche o digitali almeno l’1% in più di quanto speso, per gli stessi scopi, nell’anno precedente...

Leggi tutto

Boom della pubblicità online: nel 2021 supererà il 50% del totale

Ancora due anni e la pubblicità su Internet rappresenterà il più della metà della spesa pubblicitaria globale. Lo rivela una ricerca dell'Advertising Expenditure Forecasts di Zenith, secondo cui nel 2021 la pubblicità su Internet rappresenterà il 52% del totale, superando per la prima volta la soglia del 50%. Un trend in continuo aumento rispetto alla share del 47% prevista per l'online l'anno in corso, e del 44% con la quale si è chiuso il 2018. "Le categorie merceologiche che per prime hanno investito in modo rilevante sulla pubblicità online sono tecnologia, media, finanza e servizi...

Leggi tutto

Unrating Vienna. La geniale campagna che utilizza i commenti negativi per promuovere la città

Prendere le recensioni negative sui più svariati siti internet dedicati al turismo ed utilizzarle per promuovere le bellezze artistiche e architettoniche di Vienna. E' la geniale campagna di comunicazione lanciata dall'Ufficio del Turismo di Vienna per promuovere la capitale austriaca. Unrating Vienna è il nome della campagna che sovrapponendo i commenti negativi alle immagini delle opere e delle bellezze locali, ottiene un impatto istantaneo sul pubblico. Un effetto ironico e allo stempo tempo grottesco legato alla oggettiva ed indiscutibile bellezza delle immagini raffrontate a commenti...

Leggi tutto

"Finalmente libero!". Il geniale omaggio Bmw al rivale di sempre

Fair play sì ma con più di una strizzatina d’occhio all’istant marketing. Così la Bmw nel rendere omaggio a Dieter Zetsche, Ceo della Mercedes-Benz, che è andato in pensione lo scorso 22 maggio, ha realizzato un video che in breve è diventato virale. Nel video un sosia di Zetsche è impegnato nel suo ultimo giorno di lavoro. Dopo aver lasciato la sua poltrona, consegnato il badge, salutato i colleghi, viene riaccompagnato a casa a bordo di una Classe S prodotta appunto da Mercedes. Una volta solo però il sosia di Zetsche apre la porta del garage e sotto la scritta “Finalmente libero” (free at...

Leggi tutto

Pubblicità occulta, nuovo giro di vite dell'Antitrust contro gli influencer

Nuova stretta dell'Antintrust contro la pubblicità occulta diffusa dagli influencer sui social media. Il giro di vite da parte dell'Autorità è arrivato ad Agosto con una nuova lettera di "moral suasion" indirizzata agli con un numero di follower non elevatissimo, ma di rilievo, dopo che nel 2017 aveva inviato una prima comunicazione di "avvertimento" ai Big del settore, personaggi noti che approfittavano dei tantissimi follower per pubblicizzare neanche troppo velatamente qualsiasi tipo di marchio e prodotto. Il fenomeno dell' influencer marketing nei social media, scrive l'Antitrust, è...

Leggi tutto

Stampa, la pubblicità perde il 7,3% nel primo semestre 2018

Continua la crisi degli introiti pubblicitari del comparto stampa. Il fatturato pubblicitario del settore registra un calo del -7,3% nel periodo gennaio-giugno 2018 se raffrontati con il corrispettivo 2017. Lo rivelano i dati dell'Osservatorio Stampa Fcp, diffusi oggi 31 luglio. In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano un andamento negativo sia a fatturato -6,9% che a spazio -0,3%. Le singole tipologie segnano rispettivamente: La tipologia Commerciale nazionale ha evidenziato -5,3% a fatturato e +6,3% a spazio. La pubblicità Commerciale locale -4,4% a fatturato e -0,9% a...

Leggi tutto

 

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.