La pubblicità "studia" gli e-book

e-reader.jpgGli e-book alla conquista del mercato di massa. Una crescita, quella del libro elettronico, continua e costante che è confermata dalle ultime voci sulla possibilità di inserire la pubblicità in questa nuova tecnologia. E si sa, se la pubblicità si interessa a qualcosa, significa che questo “tira”. A lanciare le prime ipotesi in tal senso, un articolo pubblicato pochi giorni fa sul Wall Street Journal. La tesi del Wsj è che molto presto all’interno degli e-Book saranno presenti annunci pubblicitari. Le società che si occupano di marketing sanno delle potenzialità del settore e sono convinte che l'esplosione sia prossima, così hanno iniziato ad elaborare forme di advertising che possano essere visualizzate all’interno dei libri digitali. I “consigli per gli acquisti” durante la lettura di un libro, potrebbero far storcere il naso a lettori e scrittori, ma d'altro canto questi permetterebbero un deciso abbattimento del costo degli e-Book per chi li compra e riconoscimento per gli autori di una fetta degli introiti derivanti dalla pubblicità che in un prossimo futuro potrebbe essere addirittura gestita direttamente dagli editori. Il settore è ancora tutto da esplorare, ma i guru del marketing sono già al lavoro forti di possibilità praticamente infinite. Già si parla di spazi personalizzati a seconda dell'utente che è intento alla lettura: con il controllo e la monitorizzazione dei negozi digitali, si potranno otterenere facilmente informazioni sulle caratteristiche del lettore a cui un titolo è venduto. Tanto più che tecnologie per collegare facilmente utenti a pubblicità ad-hoc sono già stati sviluppati. Le grandi manovre sono già cominciate, basti pensare che Google, che ha in previsione il lancio di un suo negozio di e-Book, propone già pubblicità sulle pagine di Google Libri, archivio di decine di milioni di testi digitalizzati. Amazon ha recentemente depositato il brevetto per un sistema pubblicitario su Kindle ed Apple può facilmente entrare nel business grazie alla sua piattaforma iAds. Di certo, quello della pubblicità all’interno dei libri digitali è un argomento che è destinato a innescare enormi discussioni. I tempi di distribuzione da sempre legati al libro, avevano finora reso difficile vendere spazi pubblicitari, legati alla contingenza molto più dei volumi. Ora con l'annullamento di queste problematiche, il libro potrà diventare un nuovo mezzo di diffusione della pubblicità ed essere facilmente piegato alle sue logiche.
Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.