La pubblicità approda su Skype

Skype apre le porte alla pubblicità. Il più popolare software Voip introdurrà gli spot nella scheda iniziale della versione per Windows. All'inizio il servizio sarà attivo soltanto negli Stati Uniti, in Germania, Gran Bretagna. Gli annunci pubblicitari saranno personalizzati in base alle informazioni fornite dagli utenti stessi. Per il momento non sono previsti né pop-up né animazioni flash, anche se vi saranno elementi audio e video. Tra gli inserzionisti già interessati vi sono GroupOn, Nokia, Universal Pictures, Visa, Wolkswagen e Disney...

Leggi tutto

Cina alla conquista dell'advertising

La Cina scala il mercato della pubblicità. Secondo gli analisti di ZenithOptimedia Group e Magna Global, nel 2012 il paese asiatico diverrà il terzo mercato pubblicitario mondiale, con introiti che raggiungeranno i 27 miliardi di dollari. Grazie a una crescita del 12,5% nel 2011 e del 14,5% l’anno successivo, il colosso asiatico supererà Gran Bretagna e Germania, entrando così nell'elite mondiale dell’advertising. A trainare il settore cinese sarà la televisione, con 10 miliardi di dollari di introiti. Davanti alla Cina rimane il mercato...

Leggi tutto

L’Upa in difesa dell’immagine femminile

L’Upa, l’associazione che riunisce quanti investono in pubblicità, si esprime in difesa dell’immagine femminile e contro il suo utilizzo come oggetto sessuale per indurre all’acquisto. Il presidente dell’organizzazione, Giovanna Maggioni, interviene per spiegare il punto di vista dell’associazione su un argomento ormai all’ordine del giorno e di grande interesse pubblico. La questione è infatti tornata alla ribalta con i mega cartelloni hot per il lancio della nuova collezione donna di Silvian Heach. I poster hanno invaso diverse...

Leggi tutto

Torna ritoccato lo spot sul nucleare

Continua la querelle intorno allo spot del Forum sul nucleare. È bastata una piccola modifica alla versione originale appena bloccata dal Giurì di autodisciplina pubblicitaria, per aggirare lo stop e continuare a vedere la pubblicità. Il Giurì aveva sospeso lo spot perché “ingannevole” e non conforme agli articoli 2 e 46 del Codice di autodisciplina della comunicazione. Così, come si suol dire, quelli del Forum “fatta la legge hanno trovato l'inganno” e per palesare la propria posizione hanno aggiunto in coda allo spot una...

Leggi tutto

Ecco il cartellone della discordia

Nuovo scandalo a Milano per un cartellone particolarmente osé che si affaccia sul cortile di una scuola elementare. Nei giorni scorsi aveva già fatto discutere la scelta pubblicitaria per il lancio della nuova collezione primavera estate 2011 di abbigliamento femminile firmato Silvian Heach. Il cartellone in questione ritrae una foto in bianco e nero scattata a Central Park, a New York, con una modella al centro che tira su il retro della gonna un po’ più del dovuto, mostrando chiaramente di portare nulla al di sotto. La maxi affissione è stata collocata su...

Leggi tutto

Nucleare, bocciato lo spot degli scacchi

La partita a scacchi sull'energia nucleare è “truccata”. Lo spot, che imperversa da tempo in televisione che dovrebbe favorire l'informazione sul tema del nucleare, è ingannevole. Lo ha stabilito Giurì sull'autodisciplina pubblicitaria, che ne ha bloccato la messa in onda. La pubblicità promossa dal Forum nucleare, secondo l'istituto, non sarebbe conforme agli articoli 2 e 46 del Codice di autodisciplina della comunicazione. Il messaggio pubblicitario mette in scena una partita a scacchi tra favorevoli e contrari al ritorno all'energia nucleare...

Leggi tutto

2011: social network advertising in crescita

Previsioni di crescita per la pubblicità sui social network. Deloitte, una delle più grandi società di consulenza a livello mondiale, ha analizzato i dati del 2009 e del 2010 e ha pubblicato online le proprie previsioni. Il numero di utenti dei social network è in costante crescita. L’aumento degli iscritti è infatti pari al 40% di anno in anno, per la fine del 2011 perciò ci si aspetta di raggiungere quota un miliardo di sottoscrizioni. Si tratta di un fenomeno rivoluzionario con conseguenze rilevanti sulla vita delle persone e che certamente...

Leggi tutto

Il marketing virale ha il suo sito cult

Online esiste un luogo di raccolta, ma anche un punto di incontro, per i più popolari video di marketing virale. Si chiama “Unruly Media”, letteralmente “media ribelli”. È un portale seguitissimo da tutti gli amanti del genere e propone oltre mille campagne video promosse in Rete, fornendo anche una classifica dei più amati dagli utenti. Il sito esiste dal 2006 ed è portato avanti da un gruppo di lavoro con sede centrale a Londra e importanti avamposti a New York, Parigi e Sidney, per un totale di 15 persone impiegate a tempo pieno e di...

Leggi tutto

La pubblicità? Bene sugli smartphone

Gli schermi più grandi degli smartphone sono ideali per i messaggi pubblicitari. Lo rivela una ricerca di “Millenial media”, società leader nella pubblicità mobile. Le dimensioni più grandi dello schermo e la possibilità di sfruttare al meglio i contenuti interattivi, sarebbero, secondo lo studio effettuato nel mese di dicembre sul mercato statunitense, le motivazioni per le quali i messaggi pubblicitari farebbero più presa su Blackberry e simili. Secondo gli analisti di Millennial i confronti diretti svolti tra i vari apparecchi...

Leggi tutto

Donne, l'Unità contro gli spot offensivi

Nasce “La réclame”, video rubrica settimanale ospitata dal sito de L’Unità. L’iniziativa nasce in collaborazione con l’associazione “Non chiederci la parola”, che raccoglierà via e-mail le segnalazione degli utenti su manifesti e spot offensivi per il genere femminile. Ogni settimana, quindi, la video rubrica spiegherà una o più di queste pubblicità segnalate dagli internauti. “La Réclame – spiega l’associazione sulle pagine online del quotidiano – è un progetto video in...

Leggi tutto

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.