Coca-cola. Succhi con poca percentuale di frutti. La corte suprema Usa: forse pubblicità ingannevole

  Succhi di frutta con bassissima percentuale di frutta tacciati di fare "pubblicità ingannevole". In America sono finiti sotto accusa le etichette dei succhi di frutta al melograno e quelli al mirtillo della "Minute Maid" appartenenti alla Coca-cola perché  i contengono appena il tre per cento di melograno e due per cento di mirtilli.  Di fronte a percentuali così basse la Corte suprema degli Stati Uniti ha richiamato la Coca Cola chiedendo se le etichette di questi succhi non siano “fuorvianti” e “ingannevoli”. La Corte ha domandato agli avvocati del gigante di Atlanta se non siano...

Leggi tutto

Pubblicità: a gennaio ancora segno meno: - 2,4%. Ma ci sono segnali di speranza

Continua l'emorragia della pubblicità anche se la ferita sembra rimarginarsi lentamente. A gennaio gli investimenti nel settore sono diminuiti di circa 12,6 milioni di euro rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, pari ad un calo del 2,8%. Lo scorso dicembre si era chiuso con un decremento del -4%. La nuova perdita è stata sancita dai nuovi dati Nielsen diffusi oggi. “Il primo mese dell’anno non si è aperto sotto i migliori auspici, considerando anche i 130 milioni in meno rispetto alla raccolta di dicembre - spiega Alberto Dal Sasso, advertising information services business director...

Leggi tutto

Pubblicità ingannevole. Antitrust multa Esteé Lauder di 400 mila euro

Crema antirughe paragonata a trattamenti lifting. Un paragone considerato ingannevole dall'Antitrust che ha multato la Esteé Lauder di 400 mila euro. Secondo l'Autorità l’efficacia di una crema antirughe non può essere paragonata a quella di un trattamento laser, di un lifting o di un intervento di chirurgia estetica.Per questo l’Authority Garante della Concorrenza e del Mercato, con due distinti provvedimenti, ha sanzionato per pubblicità ingannevole la società Estée Lauder con una multa di 400mila euro mentre ha accettato, rendendoli vincolanti, gli impegni presentati dal gruppo...

Leggi tutto

Boldrini contro media e pubblicità: "responsabili della violenza sulle donne"

Laura Boldrini punta il dito contro i media e la pubblicità responsabili, in modo particolare quest’ultima, di rappresentare la donna come un oggetto e dunque di provocare la violenza su di esse. Parlando a Radio anch’io su Radio Uno, la Presidente della Camera ha spiegato che “responsabili della violenza sulle donne sono tutti i settori della società quindi bisogna fare buone leggi. In questa legislatura abbiamo approvato la convenzione di Istanbul e il decreto sul femminicidio che però non sono esaustivi. Il problema è culturale, di linguaggio: la rappresentazione femminile che si dà a...

Leggi tutto

Nielsen, crolla il mercato pubblicitario in radio: -9,3% rispetto al 2012

La pubblicità in radio è calata del 9,3% rispetto al 2012. Sono i dati che inchiodano il mercato pubblicitario radiofonico diffusi da Nielsen per il periodo gennaio-dicembre 2013. Dati che però non sono del tutto negativi secondo  Paolo Salvaderi, presidente Fcp-Assoradio. "La radio ha registrato nella seconda parte del 2013 un recupero degli investimenti che ha consentito di chiudere l’anno con un risultato migliore rispetto alle aspettative, confermando il buono stato di salute del mezzo in uno scenario di mercato sicuramente complesso”. “Analizzando il dato nel dettaglio - continua...

Leggi tutto

Pubblicità sulla stampa: -21,6% nel 2013. I nuovi dati Fcp

Il 2013 si conferma l'anno nero della pubblicità sulla carta stampata. Lo confermano i dati appena diffusi dall’Osservatorio Stampa Fcp relativi al periodo gennaio – novembre 2013 raffrontati allo stesso periodo del 2012. Il calo fatto segnare dal fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale è del -21,6%.  In particolare i quotidiani nel loro complesso registrano -20,0% a fatturato e -12,2% a spazio. Le singole tipologie segnano rispettivamente: la tipologia Commerciale nazionale ha evidenziato -25,5% a fatturato e -16,6% a spazio; la tipologia Di Servizio ha segnato -7,2% a fatturato...

Leggi tutto

YouTube assegna gli "oscar" della pubblicità online. "Potere e salumi" il più visto

Youtube assegna i suoi personalissimi oscar della pubblicità. Per il canale di condivisione di video il video pubblicitario più popolare dell'anno è la pubblicità di Fiorucci intitolata "Potere e salumi". La reclame mette in scena una parodia di Tangentopoli in cui i politici corrotti vengono pagati con "mazzette" composte di prosciutti e mortadelle.  ha diffuso anche la classifica annuale dei film pubblicitari più graditi dagli utenti. Per stilare la classifica annuale dei film pubblicitari più graditi, il videoportale di Google ha considerato vari indicatori, tra cui il numero di...

Leggi tutto

Pubblicità, piccoli segnali di ripresa. A ottobre gli investimenti sono calati di meno

Continuano a calare gli investimenti pubblicitari anche se le perdite si riducono. Non si può ancora parlare di ripresa ma qualche piccolo segnale positivo c'è. I dati Nielsen diffusi oggi (ndr 11 dicembre 2013) fanno segnare un calo degli investimenti pubblicitari a ottobre 2013 del 7,7% rispetto allo stesso periodo del 2012, facendo registrare una riduzione del -13,7% tendenziale per i primi dieci mesi, pari a circa 828,7 milioni di euro in meno rispetto allo scorso anno. I primi nove mesi del 2013 si erano chiusi a -14,6%. “Continua con una certa regolarità la riduzione del decremento –...

Leggi tutto

Alitalia torna in tv. Nuovo spot per rilanciare la compagnia

  Contro la crisi Alitalia torna a pubblicizzare i suoi voli in tv per riconquistare una clientela che si è indirizzata sempre più sulle compagnie low coast. La nuova campagna pubblicitaria della compagnia di bandiera è in onda da ieri sulle reti Rai e proseguirà fino al 21 dicembre. Tre minispot istituzionali in onda sulle reti Rai che mirano a rilanciare la compagnia appena ricapitalizzata puntando tutto sul sentimento patriottico degli italiani "Alitalia – spiega una nota – torna in televisione dopo quattro anni con questa nuova campagna che prevede tre spot della durata di 15...

Leggi tutto

La Manzoni festeggia 150 anni con un convegno su pubblicità e giornali

Quanto vale la stampa quotidiana per la pubblicità? Se lo sono chiesto diversi personaggi del mondo dell'editoria intervenuti al convegno organizzato dalla Manzoni allo Iulm di Milnao per i suoi primi 150 anni di attività. La concessionaria di pubblicità del Gruppo Espresso, ha voluto festeggiare così l'importante ricorrenza. Un evento a cui hanno preso parte Giulio Anselmi (presidente Fieg), Vicky Gitto (group executive creative director Y&R Brands), Remo Lucchi (presidente onorario Gfk Eurisko), Ezio Mauro (direttore de La Repubblica), Giuseppe Minoia (presidente onorario Gfk Eurisko) e...

Leggi tutto

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.