Ferpi. Vercellone si dimette da Presidente

Con una lettera ai soci, Pier Donato Vercellone, ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di Presidente Ferpi e la conseguente rinuncia alla ricandidatura.

Una decisione, scrive Vercellone nella sua missiva,
dovuta a "motivi strettamente personali e per impegni professionali che mi impediscono di proseguire nel mio impegno per la Federazione".

Vercellone prosegue ringraziando i soci "per il continuo sostegno e affetto che ho percepito in questi tre anni passati insieme" e per "avermi concesso l'emozionante privilegio di rappresentare e diventare il portavoce di una comunità professionale che amo profondamente e di una Federazione che sono convinto sia un'energia distintiva nel nostro mercato, un interlocutore credibile e autorevole per i nostri stakeholder, una forza propulsiva per il Paese".

L'ormai ex presidente della Ferpi conclude rassicurando i soci "che le mie dimissioni non avranno alcun impatto negativo sulla gestione della Federazione, per giungere alle nuove elezioni, con un nuovo Presidente e un Direttivo che saprà valorizzare le attività in essere e dare un ulteriore impulso di sviluppo a Ferpi, a beneficio di tutti i Soci e della nostra comunità professionale allargata".

Il presidente dimissionario ha affidato le deleghe per l’ordinaria amministrazione della Federazione a Fabio Ventoruzzo, in qualità Vice presidente. Una scelta presa per dare continuità alla gestione corrente della Federazione e che ha come unico obiettivo "la preparazione e lo svolgimento delle Assemblee straordinarie per alcune necessarie delibere a carattere di sanatoria e dell’Assemblea Ordinaria dei Soci per l’elezione degli organi associativi, secondo il calendario definito dall'attuale Consiglio Direttivo Nazionale".

In una nota su Facebook i soci hanno espresso il loro "profondo rammarico" per la decisione di Vercellone ed hanno espresso la loro "gratitudine per l'impegno e la passione profusi, insieme al Consiglio Direttivo Nazionale, per la rappresentanza della professione" al presidente uscente.

Insieme al presidente si è dimesso dalla carica di Consigliere Nazionale di Ferpi 2.0 anche Daniele Chieffi, Head of digital communication di Agi. "L'ho fatto in coerenza con le dimissioni del Presidente Pier Donato Vercellone - ha scritto Chieffi in post sul suo profilo facebook. Con noi si sono dimessi altri consiglieri, delegati e soci molti altri sembra stiano per fare lo stesso. Svanisce così lo spirito di un'associazione che per sua natura sarebbe dovuta essere inclusiva, etica, rispettosa e rigorosa. Tre anni fa, quando fui eletto, ero orgoglioso di potermi definire "Consigliere Nazionale di Ferpi". Lavoravo e lavoro per una grandissima azienda, ricoprivo e ricopro un ruolo importante eppure quella carica la sentivo un grande riconoscimento professionale e umano. Mi sentivo membro di una comunità, dove credevo di aver trovato amici e persone con le quali condividere impegno e passione e per le quali lavorare la notte e i week end per assolvere al mio mandato era solo un privilegio. Oggi mi aggiro fra le macerie di tutto questo. Un gigantesco tsunami ha spazzato via tutto. Torno al mio lavoro, con la morte nel cuore. Gli amici veri, i colleghi, quelli sono rimasti e rimarranno ed è la ricchezza più grande. Per il resto.... ho preparato i pop corn e ora mi accomodo in poltrona per assistere alle gesta di umarell, orsi letargici, ossessivi compulsivi della carica, pasdaran del territorio e formatori liquidi. Sarà decisamente meglio di Netflix".

 

Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.