Quando il fedele passa dal web

ratzinger.jpgIncontrare la fede sul web. In occasione della 44esima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, Papa Benedetto XVI ha esortato sacerdoti e laici a portare la parola di Dio nel mondo digitale. Internet, secondo il Pontefice, diventa così una possibilità sia di spazio sia di tempo per una vera e propria opportunità di evangelizzazione. “A voi, carissimi sacerdoti – spiega Ratzinger – rinnovo l’invito a cogliere con saggezza le singolari opportunità offerte dalla moderna comunicazione. Il Signore vi renda annunciatori appassionati della buona novella anche nella nuova “agora” posta in essere dagli attuali mezzi di comunicazione”. L’online diviene, quindi, un ulteriore strumento per diffondere il Verbo e per essere vicini ai fedeli. “Noi non diciamo che ogni prete deve aprire un blog o un sito interattivo – spiega monsignor Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio consiglio per le comunicazioni – ma che usino la rete con la gioia e l’entusiasmo della fede per creare “parrocchie digitali” che non sostituiscano ma affianchino quelle reali. Una chance decisiva per certe zone del mondo dove i sacerdoti sono pochi e i fedeli isolati, ma anche in zone più popolate, visto che chi ci ha provato dice di avere più fedeli in rete che in chiesa la domenica. Iniziative finora sporadiche, che il messaggio del Papa tende a incoraggiare, rendere più organiche e incanalare verso forme “virtuose”. E che porterà inevitabilmente la Chiesa ad adottare nuovi linguaggi, una questione sulla quale i dicasteri della Comunicazione, della Cultura e del Clero hanno già cominciato a riflettere”
Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.