Internet, fronte comune per la sicurezza

polizia_cinese_pc.jpgNato e Usa insieme contro gli attacchi informatici. Le maggiori potenze mondiali scendono in campo per garantire la sicurezza del web. A scatenare il contrattacco agli hacker le ultime violazioni agli account di posta di Google avvenuti in Cina e che hanno scatenato un vero e proprio caso diplomatico tra gli Stati Uniti e il Paese asiatico. Secondo William J. Lynn, vice segretario alla Difesa americano, Stati Uniti, Gran Bretagna e altri Stati devono approfondire la loro collaborazione per contrastare la crescente minaccia di attacchi informatici attraverso un accordo che superi i confini nazionali. “È impossibile difendere il proprio sistema solo nel proprio Paese”, ha detto Lynn in visita a Londra per una riunione sul dossier cyberattacchi, “in caso di violazione, è imperativa una cooperazione internazionale per risalire alla catena di eventi, rispondere rapidamente e contrastarli”. Il dipartimento della Difesa Usa, ogni giorno, è vittima di migliaia di tentativi di intrusione nei propri sistemi, ha riferito Lynn. “Il tipo di difesa che cerchiamo non è simile alla “linea Maginot’ ma qualcosa di simile alle manovre militari. Non si può stare seduti dietro un muro di protezione, bisogna avere una difesa attiva capace di trovare e sventare le minacce su Internet”.
Pin It

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.