L'Italia chiusa in casa, boom di utilizzo dei social: +1000% di chiamate di gruppo

Gl italiani rinchiusi in casa da settimane contro il Coronavirus si arrangiano come possono e per mantenere un minimo di rapporti interpersonali si affidano alla tecnologia. Così, fa sapere Facebook, da quando il virus è arrivato nel Belpaese, le chiamate di gruppo su Messenger e WhatsApp sono aumentate, in termini di tempo, di oltre il 1.000%. Lo scrivono in un post Alex Schultz e Jay Parikh, due vicepresidenti del social network.

Secondo i dati, il tempo trascorso dagli italiani sulle app dell'ecosistema Facebook, che comprende Instagram, Messenger e WhatsApp, è aumentato del 70% dall'inizio della crisi. Nell'ultimo mese lo scambio di messaggi è cresciuto del 50%, mentre le visualizzazioni delle dirette, Instagram e Facebook Live, sono raddoppiate nell'arco di una settimana.

A livello globale, "la crescita d’uso causata dal Covid-19 non ha precedenti in tutto il settore, stiamo riscontrando nuovi record di utilizzo quasi ogni giorno”, scrivono Schultz e Parikh.

“Mantenere la stabilità durante questi picchi di utilizzo è più difficile del solito ora che la maggior parte dei nostri dipendenti lavora da casa”. Tuttavia, assicurano, “stiamo lavorando per mantenere le nostre app funzionanti senza problemi, rendendo i nostri sistemi più efficienti e aggiungendo la capacità richiesta".

Nei giorni scorsi anche il ceo e fondatore del social, Mark Zuckerberg aveva parlato di un notevole aumento dell'utilizzo delle app del social, augurandosi che la Rete sia in grado di reggere.

"Al momento la situazione non è fuori controllo - aveva dichiarato Zuckerberg in una conference call - ma dobbiamo davvero assicurarci di avere un'infrastruttura al di sopra di questa situazione per poter continuare a fornire il livello di servizio di cui le persone hanno bisogno un momento come questo".

“In termini di statistiche – aveva spiegato il fondatore di Facebook – stiamo riscontrando livelli di utilizzo molto elevati in tutti i paesi che sono stati colpiti. Non solo di WhatsApp anche di Facebook Messenger. Il picco normale per noi è Capodanno, giorno in cui praticamente tutti vogliono mandare messaggi e fare un selfie da inviare alla loro famiglia ovunque si trovino. E siamo oltre quel picco di Capodanno", ha chiosato.

Pin It