Microsoft taglia 50 giornalisti. Li sostituirà l'intelligenza artificiale

Robot e intelligenza artificiale al posto dei giornalisti in carne ed ossa. E' uno scenario su cui da tempo si dibatte tra gli addetti ai lavori dell'informazione ma che è diventato realtà all'interno di Microsoft. Secondo quanto riportato dal Seatle Times, la società di Bill Gates non rinnoverà i contratti a circa 50 giornalisti impegnati sul suo portale Msn sostituendoli con l'intelligenza artificiale.

Alcuni dipendenti, intervistati in forma anonima, hanno affermato che il loro lavoro sarà sostituito dall'uso di algoritmi in grado di identificare le notizie di tendenza tra quelle di decine di partner editoriali e di ottimizzare il contenuto riscrivendo i titoli, aggiungendo fotografie o slide show.

Così circa cinquanta dipendenti delle agenzie Aquent, Ifg e Maq Consulting, alle quali Microsoft appaltava il servizio di confezionamento delle news non si vedranno rinnovare il contratto e dal 30 giugno prossimo il loro lavoro sarà svolto utilizzando l’intelligenza artificiale.

"Una decisione – ha precisato un portavoce di Microsoft – non influenzata affatto dall'attuale pandemia". "Come tutte le aziende – ha aggiunto – valutiamo la nostra attività decidendo su quale settore investire e su quale cambiare tipologia di intervento".

Microsoft ha aggiunto che il provvedimento riguarda i contratti a termine, che non saranno appunto rinnovati, e non quelli a tempo indeterminato che, invece, saranno mantenuti.

Il passaggio all'intelligenza artificiale è l'ultimo passaggio di un processo di automazione dell'informazione messo in atto dal portale Msn in diversi anni. Fino al 2013, infatti, offriva contenuti originali e collegamenti a notizie, meteo e sport, ma nel 2014 ha lanciato una nuova versione pagando altri siti di notizie per ridistribuire i loro contenuti. Oggi il servizio news si basa interamente su quelle partnership senza alcuna produzione originale.

Pin It