Nft, Beatles digitali in vendita – a cura di Telpress

0
188
I Beatles - foto Wikimedia Commons

Nuova frontiera del collezionismo o scaltra operazione commerciale? Il figlio di John Lennon, Julian, ha deciso di mettere all’asta parte dei cimeli dei Beatles in suo possesso: chitarre, abiti del padre, perfino il manoscritto della celebre «Hey Jude». Solo che non sarà possibile acquistare gli oggetti reali, ma solo una loro immagine digitale in forma di Nft, i Non Fungible Token che sono la nuova mania del mondo dell’arte. Gli Nft sono certificati di proprietà per un oggetto unico digitale, il cui mercato è esploso durante lo scorso anno: a marzo Christie’s, la casa d’aste, ha venduto un collage digitale di immagini per quasi 70 milioni di dollari. Nel caso dell’asta dei Beatles, intitolata «Lennon Connection», le immagini saranno accompagnate anche da brevi audiovideo in cui Julian condivide «memorie personali». Il figlio di John Lennon ha detto che questo è «un modo unico per proseguire il lascito di papa»: ma intanto i cimeli reali rimarranno ben custoditi nel caveau di casa sua. L’asta si terrà dal vivo a Los Angeles il febbraio e ci si aspetta battaglia fra i collezionisti: si stima che le note manoscritte di «Hey Jude» potrebbero realizzare fra i 50 mila e i 70 mila dollari (Corriere p.17).