Nomine Rai. In Cda passa la linea Fuortes – a cura di Telpress

0
171
L'ad Rai Carlo Fuortes. Foto da ufficio stampa Rai,

Rai più a destra, passano in Cda le nomine di Fuortes, che si salva. Ipotesi di nuovi talk (Repubblica, Corriere e tutti). L’ad cede alle richieste dei partiti e incassa il via libera alle nomine: 5 favorevoli e 2 contrari. FdI fa il pieno di incarichi, la Lega ottiene un programma con Giorgino. Rabbia dei 5 Stelle. Orfeo torna al Tg3, Di Bella al suo posto, Sala al Day Time. Alla fine solo il rappresentante dei dipendenti Riccardo Laganà e l’avvocato Alessandro di Majo, in quota 5S, hanno detto no. Tutti gli altri, dal Pd a FI, hanno dato via libera al valzer deciso a poche ore dall’avvio del piano industriale.

Approfondimenti