Nomine Rai: presidi giornalisti per un cda autonomo, indipendente e di alto profilo

0
256
Il Segretario Usigrai, Vittorio Di Trapani. Foto da streaming

Mercoledì 12 maggio ore 15 presidi davanti alle sedi della Rai in diverse città italiane per chiedere un cda autonomo, indipendente e di alto profilo. E per sollecitare il Parlamento a dare una corsia preferenziale ai disegni di legge di riforma della governance. Nel rispetto delle normative anticovid si tratterà di piccoli presidi simbolicamente in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori della Rai. A Roma sarà davanti alla sede di Saxa Rubra. Ma già si annunciano presidi in contemporanea in diverse città. Le “piazze” saranno collegate su una piattaforma virtuale come segnale di “unità” di tutti i dipendenti Rai nel chiedere una svolta per il Servizio Pubblico. Fino ad oggi si è parlato solo di nomi, poltrone e casacche. La richiesta invece è di far precedere la nomina del nuovo CdA da un confronto aperto e pubblico sui fini, la missione, gli obiettivi del Servizio Pubblico.  Noi daremo il nostro contributo con idee lanciate sotto l’insegna de #LaNostraRai. E prima di ogni cosa #LaNostraRai deve essere libera dai partiti e dai governi. Lo scrive in una nota l’esecutivo Usigrai, sindacato dei giornalisti Rai.

Approfondimenti