Nomine Rai: va in scena l’ultimo cda, e spunta un presidente “azzurro”

0
1830
Simona Agnes, foto da streaming

Ultimi fuochi in Viale Mazzini: stamane al settimo piano si riunisce l’ultimo cda della “Legislatura”. All’ordine del giorno – a quanto apprende AdgInforma.it – l’andamento dei conti 2021, lo stato dell’arte sul rinnovo del contratto (scaduto da anni) di operai, quadri e impiegati (poi toccherà anche a giornalisti e dirigenti); ed è probabile che un passaggio Fabrizio Salini e Marcello Foa lo faranno in Sala Orsello anche sul “caso Sinisi” che in Vigilanza sul presepe laico non l’ha certo toccata piano… Poi – sempre oggi – sarà la volta dell’assemblea degli azionisti Rai che approverà il bilancio 2020. Una firma che sancisce ufficialmente il termine del mandato di questo consiglio. Assemblea che però resterà aperta in attesa che la Camera e il Senato, da una parte, e l’Azionista Tesoro dall’altra, completino il “puzzle” dei sette membri che devono comporre il nuovo board. E proprio guardando al nuovo vertice, continuano serrate le trattive tra i partiti per il nome del presidente di garanzia della nuova Rai. Chi è molto vicino al dossier è pronto a scommettere che i nomi in campo sono essenzialmente due: il corrispondente da New York, Antonio Di Bella; e Simona Agnes, figlia di Biagio. Quest’ultima – nata a Roma, 54 anni appena compiuti, una laurea in giurisprudenza e un curriculum tutto incentrato (o quasi) nel mondo delle pubbliche relazioni – sarebbe nelle grazie di Gianni Letta e quindi degli azzurri di Forza Italia. Alla Lega non dispiace. E a fare il tifo per lei dovrebbe esserci anche Giorgia Meloni, che così salverebbe un posto in cda per Gianpaolo Rossi. Sì, perché se la Agnes non diventa presidente è candidata a fare il consigliere proprio in quota azzurro-verde… E considerando che Igor De Biasio ha un posto assicurato, a rimanere fuori potrebbe essere proprio Rossi.

Approfondimenti