Palinsesti e sviluppo europeo, PS Berlusconi: per Mediaset un “autunno caldo”

0
450
Pier Silvio Berlusconi, ad Mediaset. Foto da streaming

Ascolti in crescita per il terzo anno consecutivo; un bilancio 2020 “che ha del miracoloso”; quello del 2021 che sarà “ottimo”; e pubblicità nel primo semestre del 2021 “già in crescita del 31,5%”. È raggiante l’ad Mediaset Pier Silvio Berlusconi. Intervistato dal Tg5 ha promesso “tanto prodotto nuovo” e palinsesti d’autunno, appena presentati agli inserzionisti, “davvero ricchi di intrattenimento, informazione e fiction made in Mediaset”. “Fatti su misura per il pubblico italiano”. Chiosa sui progetti internazionali del Gruppo: “Dopo l’accordo con Vivendi torniamo ad essere liberi di lavorare – ha precisato Berlusconi – per creare questo progetto della casa europea della televisione. Mediaset, un’azienda italiana, sarà locomotiva di questo sviluppo, c’è tanto lavoro da fare, ma oggi bisogna crescere ed avere dimensioni adeguate per competere con i grandi player internazionali. Dal punto di visto dello sviluppo per Mediaset sarà un autunno davvero caldo”.

TORNANDO AI PALINSESTI, quello del “Biscione” sarà un autunno di conferme, con qualche gustosa novità e anche un’assenza rumorosa: Alessia Marcuzzi. “La adoro – ha confessato Pier Silvio Berlusconi – ma non facciamo più contratti di Rete, in esclusiva a prescindere dal prodotto, e poi c’erano anche questioni economiche”. New look, innanzitutto, per la domenica (con Barbara D’Urso parecchio ridimensionata) con “Scene da un matrimonio” proposto alla Marcuzzi (e rifiutato) e poi affidato ad Anna Tatangelo, e il raddoppio (oltre al sabato) di “Verissimo” con Silvia Toffanin. Tutti confermati, poi, i big del palinsesto: da Maria De Filippi a Paolo Bonolis, da Gerry ScottiEzio Greggio, da Michelle Hunziker a Roberto Giacobbo. Ilary Blasi guiderà il nuovo “Star in the Star” e poi il ritorno di Enrico Papi con “Scherzi a parte”. E infine spazio alla grande fiction (il mercoledì), al Grande Fratello Vip, con Alfonso Signorini, il lunedì e il venerdì; alla Champions League il martedì. E ancora Zelig, con i grandi nomi da Aldo Giovanni e Giacomo ad Ale e Franz, condotti da Vanessa Incontrada e Claudio Bisio; e forse – ciliegina sulla torta – Claudio Baglioni: “Ci stiamo lavorando – conferma Pier Silvio Berlusconi – ci piacerebbe molto ospitare serate per celebrare la sua carriera e i 70 anni”.

Approfondimenti