Paragone: “I tg Rai amici portano sfiga… Alla larga!”

0
156

Prima la consueta corsetta del mattino, poi due chiacchiere – su La Verità – con Daniele Capezzone. E il senatore del Movimento 5 Stelle, Gianluigi Paragone, due parole le ha spese anche sulla Rai. Che farete con l’informazione? – chiede Capezzone – Matteo Renzi si era organizzato una Rai alla venezuelana. Non è che nel giro di un anno pure voi fate lo stesso? “E’ ancora così… Hai visto i dati dei tg di settembre? Pd e Forza Italia – spiega Paragone – hanno lasciato agli altri le briciole. Ma noi non faremo lo stesso: nessuna tentazione di controllo. Tra l’altro i tg amici portano sfiga… Alla larga!”. Quindi il tormentone Cottarelli. Con lui, spiega Paragone, “è stata pensata una ‘operazione simpatia’. Mario Monti fu fatto direttamente senatore a vita, mentre Cottarelli lo fanno… senatore a Fazio. Ma attento: Cottarelli è solo un aspetto del ‘problema Fazio’”. Spiega bene… “Che senso ha investire così tanto su Fazio anziché sulle nuove piattaforme? Ho chiesto l’audizione in Vigilanza dell’ex dg della Rai Mario Orfeo. Ma come? La Rai non prende i Mondiali di calcio e poi ipervaluta Fazio in questo modo? Delle due l’una: se uno ragiona cosí, o incapace – conclude Paragone – o è in malafede”.

Approfondimenti