Pec, identità e firma digitale. La svolta tech è green – A cura di Telpress

0
177

La pec vale 391 milioni di km in meno (L’Economia p.18). Quando si calcolano i risultati già conseguiti a livello di sistema Paese, emergono dati apprezzabili: da un’analisi costi-benefici relativi all’uso della posta elettronica certificata realizzato da Idc, tra i cui promotori c’è anche InfoCert, si stima che a fine 2022 la mobilità frizionale sarà ridotta di 391 milioni di chilometri, evitando l’emissione di 120mila tonnellate di CO2, solo in Italia. I vantaggi di firma elettronica, posta certificata e identità digitale secondo Danilo Cattaneo, alla guida di InfoCert: “Così migliora anche il rating Esg delle società e cresce l’interesse degli investitori”. “Molte Pmi sono in ritardo, ma resto ottimista. Noto un grande desiderio di recuperare il ritardo accumulato”.

Approfondimenti