Per il “compagno” Fazio in arrivo un editto o un trasloco su Rai3

0
304

Presto sarà tempo di finestra di mercato per il calcio. Ma qualcuno sui giornali di stamane immagina qualche scambio clamoroso anche nel mondo della tv. Tutto nasce, naturalmente, dall’ennesimo “caso Fazio”. Questa volta a prendersela con il suo stipendio è Luigi Di Maio in audizione di Vigilanza. Ma il mandante sarebbe Matteo Salvini. “Dove si vuole arrivare è chiaro e in Rai già se ne parla – scrive Michela Tamburrino su La Stampa -. Salvini guarda a un secondo editto bulgaro che defenestri Fabio Fazio per mettere al suo posto Massimo Giletti che a quel punto a Canossa tornerebbe con gioia portandosi dietro i vari Corona inviati speciali”.

Non sembra dello stesso avviso Gianluca Roselli su Il Fatto Quotidiano, che prima ci ricorda quanto guadagna l’anchorman. “Il compenso di Fazio – come rivelato dal Fatto – ammonta a 2 milioni e 240 mila euro l’anno, al lordo delle imposte. Ma se vi aggiungiamo i soldi per la società Officina, di cui Fazio detiene quote, e i costi vivi per la Rai, si arriva 18 milioni l’anno. Che per quattro anni (la durata del contratto) fanno 72. Ed è un programma che non arriva al 20% di share”. Infine Roselli ci racconta che “qualche leghista non fa mistero che si preferirebbe riportare ‘Che tempo che fa’ su Rai3. Difficile che accada, ma qualcuno ci pensa”.

Per Fazio, insomma, un editto o un trasloco su Rai3. Deve far spazio a Massimo Giletti. E anche questa storia ha radici lontane. L’anchorman, ora in forza a La7, non ha fatto mistero sull’editto di Mario Orfeo che lo ha costretto a fare le valigie con la sua “Arena”. E non ha certo nascosto, neanche a Urbano Cairo il suo desiderio di ritornare primo o poi in casa Rai. Ma a giudicare da quanto scriveva nell’estate del 2017 su Facebook il vicepremier Matteo Salvini – che in Viale Mazzini chiamano “Il Capitano” – il suo ritorno sull’ammiraglia dall’autunno 2019 è garantito. “Fatemi capire – la premessa di Salvini del 2 luglio 2017 -. La Rai trova più di 11 milioni di euro per il compagno Fazio. La stessa Rai cancella L’ARENA del bravo Massimo Giletti, 4 milioni di spettatori ogni domenica (20% di ascolto medio, con punte del 35%) e 7 milioni di incassi grazie agli spot pubblicitari. Forse perché alcune inchieste di Giletti, su pensioni d’oro e immigrazione, su falsi invalidi e sprechi della politica, hanno dato fastidio a qualcuno? VERGOGNA, questa è censura: no al pensiero unico! E obbligano tutti a pagare il Canone a TeleRenzi…” Non solo Salvini già allora ce l’aveva con Fazio, ma conosceva curve d’ascolto ed entrate da spot di Giletti…