Pierluigi Pardo nominato coordinatore del calcio di Dazn. “Ma non abbandono le telecronache”

0
1183
Il giornalista Pierluigi Pardo. Foto da streaming

Pierluigi Pardo si racconta a 360° in un’intervista rilasciata a Repubblica e annuncia il nuovo ruolo di coordinatore del calcio di Dazn. “Sarò football lead di DAZN. Lavorerò nel team di Ughetta Ercolano al coordinamento editoriale dei contenuti sul calcio. La squadra è giovane, entusiasta, piena di talento” dichiara a Franco Vanni, senza dimenticare che la sua grande passione è e resta la telecronaca”.

Gli arbitri in tv – Pardo, che annuncia il nuovo programma della domenica sera condotto da Marco Cattaneo in partenza il 16 Gennaio, confida di voler tornare a condurre a sua volta un talk show e che gli piacerebbe “contaminare il pallone con altri mondi”. Perché “come dice Mourinho, chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”. E poi apre alla possibilità di portare gli arbitri in tv: “Siamo stati i primi a introdurre un commentatore tecnico specifico in tempo reale – dice -, l’ex fischietto Luca Marelli. Se Rocchi decide di mandare gli arbitri a parlare in tv siamo pronti a ospitarli”.

Rivoluzione streaming – Sull’avvento dello streaming nel calcio Pardo non ha dubbi: “Sono rivoluzioni. Il satellite portò il calcio nelle case. Dazn insegna che il pallone si può seguire ovunque. Stiamo contribuendo alla digitalizzazione del Paese, anche grazie ai giovani che insegnano ai padri”.

Ed insieme alle modalità di trasmissione del prodotto calcio cambiano anche le modalità del racconto: “Oggi puntiamo su highlights e interviste brevi – dichiara il telecronista -. E ci esponiamo alla critica continua dei social, che a me non spaventa: non ho mai bloccato nessuno. Ma al centro per fortuna resta il pallone. E siamo fortunati: ci mandano allo stadio gratis per raccontare le partite”.

Disservizi acqua passata – Infine sui problemi di qualità del segnale riscontrati da Dazn ad inizio campionato Pardo garantisce: “vedo il lavoro che viene fatto ogni giorno. Le iniziali problematiche di aggiustamento sono superate”.

Approfondimenti