Podcast, ascesa senza freni: crescono ascoltatori e pubblicità

0
535
Crescono gli ascoltatori dei Podcast - Foto: pixabay.com

Un’ascesa inarrestabile prima in termini di ascolti e poi, a cascata, per investimenti pubblicitari. Stiamo parlando dei Podcast, quei contenuti digitali principalmente audio, ma anche video, fruibili ondemand su internet. Dopo la ricerca Ipsos “Digital Audio Survey”, di cui AgdInforma aveva dato notizia il 13 Novembre scorso, la crescita del fenomeno Podcast viene confermata da Nielsen che ha appena diffuso i risultati di una indagine svolta per il servizio Audible di Amazon. I numeri parlano di 13,9 milioni di persone che nel 2020 hanno ascoltato almeno un podcast. Un incremento di 1.8 milioni di ascoltatori rispetto all’anno precedente (+15%).

Sei intervistati su dieci del campione Nielsen hanno ascoltato almeno un podcast nell’ultimo anno. Con una frequenza media di quattro ascolti al mese, con picchi di 5 per i 25-34enni. Il tempo di ascolto invece è in media di 24,5 minuti, anche se poi ci sono gli ascoltatori più forti, gli heavy users, che arrivano a 31,4 minuti. Tutti numeri in aumento rispetto allo scorso anno.

Una tendenza che fa gola ai grandi player del settore digitale che stanno fiutando l’affare ed iniziano ad investire sulla diffusione di questi contenuti. Anche perché, parallelamente al pubblico, cresce anche la pubblicità tanto che, come riporta Claudio Pizzotta su Italia Oggi, i podcast sono il mezzo che, in previsione, ha il maggior tasso di crescita in quanto a ricavi pubblicitari tra tutti i media in Italia. Secondo le stime contenute nell’Entertainment e Media Outlook 2020-2024 per l’Italia, realizzato da PwC, il tasso annuo di incremento composto dei ricavi per le pubblicità contenute nei podcast tra il 2019 e il 2024 sarà del +30,4%.

I numeri in termini assoluti sono ancora bassi ma la curva della crescita è esponenziale: se nel 2015 il mercato della pubblicità contenuta nei podcast valeva, nella Penisola, appena 1,5 milioni di euro, l’hanno successivo era già cresciuto a 3,4 milioni, fino a valere 6,9 milioni di euro nel 2017 e 13 milioni nel 2018. Le stime di Pwc prevedono che questi numeri continuino a crescere anche nei prossimi anni fino ad arrivare ad un valore di 78 milioni nel 2024.

In questo panorama in evoluzione, Nielsen nella sua ricerca ha indicato quali sono i contenuti più apprezzati dagli ascoltatori. I più apprezzati restano i programmi musicali con il 45% delle preferenze ma subito dopo, in crescita di due punti percentuali (44%), ci sono le news e l’attualità. Terzo posto per i programmi di intrattenimento (37%), quelli di approfondimento (34%), le inchieste e i reportage (25%). I contenuti originali (41%), inoltre, sono più ascoltati dei programmi radiofonici (22%), anche se molti li ascoltano entrambi (37%). Nove persone su 10 fruiscono contenuti gratuiti mentre solo 1’11% del campione ha dichiarato di accedere a podcast a pagamento.

Approfondimenti