Polvere di social – 9 gennaio 2021

0
500

AdgInforma ha raccolto per voi alcune delle novità dal mondo social annunciate o lanciate nell’ultima settimana.

Facebook, Instagram e Twitter sospendono gli account del presidente uscente Donald Trump

A seguito degli eventi del 6 gennaio scorso al Campidoglio, Facebook prima (attraverso l’account di Mark Zuckerberg) e Twitter poi (attraverso il proprio profilo @TwitterSafety) hanno sospeso a tempo indeterminato gli account del presidente uscente Donald Trump per ripetute violazioni delle policies e per scongiurare il rischio di ulteriore incitamento alla violenza. Il canale YouTube a oggi (9 gennaio) è ancora attivo. Anche Reddit ha rimosso il canale di Trump.

Google rimuove l’app Parler dal Play Store

Dopo consistenti pressioni, Google ha deciso di rimuovere l’app Parler, piattaforma estremamente popolare fra estremisti di destra e conservatori. Apple ha invece dato un ultimatum di 24 ore all’app affinché provveda a regolamentarsi. Nel comunicato di Google si legge “per tutelare la sicurezza degli utenti su Google Play, la nostra politica da tempo richiede che le app che mostrano contenuto generato dagli utenti abbiano politiche di moderazione e implementazione che rimuovano contenuti oltraggiosi come post che incitano alla violenza”.

Cambia la privacy di WhatsApp – le spiegazioni di Will Cathcart

Il responsabile di Whatsapp (proprietà di Facebook e utilizzato ogni mese da 2 miliardi di utenti) ha lanciato una serie di tweet per chiarire gli aggiornamenti sulla privacy dell’app:

La crittografia end-to-end rende impossibile per chiunque su Whatsapp, scrive Cathcart, di leggere le conversazioni private degli utenti, ed è impossibile anche per Facebook. Gli aggiornamenti della privacy riguardano unicamente le relazioni persone-aziende, inclusa la possibilità di effettuare transazioni commerciali tramite l’app e comunicare con le aziende. Il cambiamento, da quanto afferma Cathcart, non inciderà sulle modalità di condivisione dei dati con Facebook.

Nuova feature dinamica per MS Teams a partire da marzo

La nuova visualizzazione, “Dynamic View”, permetterà agli utenti di condividere il contenuto di una presentazione a fianco delle icone con i video dei partecipanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook annuncia una serie di webinar per spiegare l’impatto dei cambiamenti IDFA di Apple

Contestualmente alle aperte e pesanti critiche contro gli imminenti cambiamenti di Apple sul tracciamento dei dati delle app presenti su AppleStore, nella speranza di forzare un dietrofront, Facebook sta anche organizzando una campagna formativa e informativa per sviluppatori e pianificatori pubblicitari sugli impatti potenziali di quei cambiamenti, che influiranno pesantemente sull’efficacia delle inserzioni pubblicitarie.

TikTok lancia il primo effetto di Realtà Aumentata

Lo scorso 6 gennaio, TikTok ha annunciato il lancio del primo effetto di Realtà Aumentata sul nuovo iPhone 12 Pro, con l’utilizzo della tecnologia LiDAR (acronimo dall’inglese Light Detection and Ranging o Laser Imaging Detection and Ranging) che permette di creare effetti che interagiscono con l’ambiente circostante.

TikTok ha anche recentemente aggiunto la possibilità di caricare video con risoluzione 1080p HD.

David Attenborough dice addio ad Instagram

In un’intervista a BBC Radio1, il baronetto ha annunciato che non sarebbe tornato su Instagram, dopo l’iniziale approccio per il lancio del documentario Netflix “Una vita sul nostro pianeta”.

“Ho abbastanza problemi con le lettere tradizionali”, ha commentato sir David. La sua fugace apparizione su Instagram aveva però infranto il precedente record di Jennifer Aniston per la velocità con cui aveva sfondato il milione di follower.

Snapchat rilancia il “Partner Solution Program” per offrire assistenza agli inserzionisti

Snapchat ha rilanciato il proprio programma di affiancamento per gli inserzionisti, definito una “partnership con aziende leader nei rispettivi settori” per facilitarne il collegamento e le interazioni con la community in modi nuovi ed emozionanti. “Da una collaborazione strategica all’esecuzione creativa, fino all’ottimizzazione della campagna”, il team di consulenti di Snapchat affiancherà gli inserzionisti delle aziende in due modalità: Strategic Partners (con lo sviluppo di tecnologie specializzate utilizzando le API marketing di Snapchat per offrire soluzioni avanzate) e Certified Partners (consulenza per l’implementazione delle campagne a livello di brand).

Snapchat sostiene di poter raggiungere il 90% degli utenti statunitensi con età compresa fra i 13 e i 24 anni. Più di Facebook, Instagram e Messenger messe insieme per questa fascia demografica.

Facebook aggiorna il layout delle pagine per favorire i Follower vs. i Likes

Il 6 gennaio Facebook ha aggiornato il layout delle pagine per le figure pubbliche e i creators per favorire il “follow” (cioè il “segui”) rispetto al “like”, con l’intento di offrire maggiori opzioni di gestione dati sull’engagement.

Nel nuovo formato il famoso “pollice in su” ormai sinonimo di Facebook è stato rimosso dalle pagine, mentre il pulsante del “segui” è reso più evidente, così come il numero delle persone che seguono la pagina. La differenza sostanziale fra le due funzioni è che quanti seguono una pagina sono esposti a molti – se non a tutti – gli aggiornamenti.

Instagram sta testando un nuovo layout per la visualizzazione delle stories da desktop

Il nuovo layout renderà più semplice visualizzare le storie dei profili seguiti attraverso una impostazione “a carousel” (a carosello). La nuova visualizzazione è in linea con le dinamiche di mercato, che vedono le stories sempre più centrali nelle abitudini d’utilizzo degli utenti, superando in engagement il feed normale.

Twitter acquisisce Breaker, app di podcast

Dopo aver lanciato in versione sperimentale “Spaces” lo scorso dicembre, Twitter rafforza la propria presenza nel mondo audio e podcast con l’acquisizione di Breaker, che andrà probabilmente ad integrarsi a Spaces. Breaker infatti, oltre ad avere caratteristiche di un’app di podcast, ha anche features social quali i commenti, i like, e un feed di aggiornamenti sull’engagement dei podcast fra i propri contatti.