Editoria. Arrivano i fondi per i giornali in classe

Nuovi fondi alle scuole statali e paritarie per favorire la lettura dei giornali e aiutare i ragazzi a sviluppare un pensiero critico che li aiuti a difendersi dalle fake news. Li ha stanziati la legge di Bilancio 2020, che ha aumentato di 20 milioni di euro la dotazione del Fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione. Risorse che serviranno anche e soprattutto a finanziare la diffusione dei giornali nelle scuole. In particolare, al comma 390 la legge prevede un contributo fino al 90% della spesa per uno o più abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di sett...

una marina_di_libriAl via a Palermo la terza edizione di "Una Marina di libri", festival dell'editoria indipendente. L'iniziativa, organizzata dal Consorzio centro commerciale naturale piazza Marina&dintorni e da Navarra Editore, è in programma dal primo al 3 giugno nel chiostro e nel loggiato superiore del prestigioso palazzo Steri e vedrà la partecipazione di 200 ospiti e 50 case editrici. Gli editori presenti sono stati rigorosamente selezionati in base a tre criteri: l'essere indipendenti, il non pubblicare a pagamento e la ricchezza del catalogo. Sulla scia del grande successo della passata edizione, che ha saputo richiamare oltre 10mila visitatori, la tre giorni prevede inoltre un ricco programma con oltre 130 eventi gratuiti tra presentazioni, reading, performance, concerti, laboratori, letture animate, dibattiti e workshop. Le attività, a grandi linee, si collocano ogni giorno in base a tre momenti principali: la mattina è dedicata alle iniziative per i più giovani e ai workshop professionali, il pomeriggio si anima con presentazioni e reading, mentre la sera la parola scritta si contamina con altri linguaggi dalle immagini alla musica. L'unica giornata a tema è sabato 2 giugno, festa della Repubblica, dedicato al ventennale della morte di Falcone e Borsellino e al trentennale dell'uccisione di Pio La Torre. Nonostante il ricco programma, gli organizzatori possono vantare di essere riusciti a organizzare un festival realmente a basso costo. L'iniziativa, infatti, non gode di contributi né di aiuti, ma si sostiene con un budget di soli 10mila Euro, frutto delle quote di iscrizione degli editori presenti in fiera con l'aggiunta di qualche sponsorizzazione privata. "Un festival low cost – commenta l'editore Ottavio Navarra – che dimostra che è possibile fare cultura, e con questa sviluppo economico e sociale, senza sperpero di risorse ma con idee innovative, coraggio e entusiasmo. Una piccola battaglia di resistenza civile e culturale che vogliamo ostinatamente portare avanti, anche se rimarremo inascoltati, per far diventare da qui ai prossimi anni "Una Marina di libri" un appuntamento fisso e immancabile per la città e candidare Palermo a grande polo della cultura e dell'editoria, al pari delle più importanti città di Italia come Torino e Roma".

Pin It

Open, Mentana annuncia il nuovo direttore: sarà Umberto La Rocca

Sarà Umberto La Rocca il nuovo direttore di Open, il quotidiano fondato poco più di un anno fa da Enrico Mentana. Lo ha annunciato lo stesso Mentana con un post su...

Audipress. Stabili i lettori: il 30% degli italiani legge un quotidiano

Ogni giorno quasi 16 milioni di italiani scelgono di informarsi leggendo almeno uno dei principali quotidiani nostrani nella versione cartacea o digitale. Una percentuale di lettori di circa il 30%...

Facebook, lavori in corso per modificare la visualizzazione dei contenuti

Facebook starebbe pensando di riorganizzare le modalità di visualizzazione dei post sul feed degli utenti. Ora, come ha svelato in un post su Twitter l’informatica Jane Manchun Wong, a Menlo...

Premio Biagio Agnes 2020, Fiorello e Amadeus tra i vincitori

Amadeus, Fiorello, L'amica geniale e Roula Khalaf, prima direttrice donna del Financial Times in 131 anni di storia. Sono alcuni nomi tra i vincitori annunciati della XII edizione del "Premio...

Elezioni Inpgi: rafforzata la maggioranza uscente. Tutti i risultati

L'Inpgi rinnova i suoi organi statutari: si sono concluse le elezioni per la Gestione principale e di quella della Gestione separata dell'Istituto nazionale del previdenza dei giornalisti italiani. Completate le operazioni...

Crisi Askanews. Le parti verso l'accordo: stop ai licenziamenti

Nessun licenziamento, rispetto ai 23 richiesti dall'azienda, tutti a carico del personale giornalistico ed in particolar modo di quello "graduato" (tutti i caporedattori e l'80% dei capiservizio), ma un piano...

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.