Selvaggia Lucarelli deferita dall'Odg: ha violato la Carta di Treviso

Selvaggia Lucarelli è stata deferita dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia al consiglio di disciplina territoriale giornalista per aver reso possibile l'identificazione di un minorenne, nello specifico suo figlio, violando la Carta di Treviso. La vicenda nasce dalla contestazione che il figlio 15enne della giornalista del Fatto Quotidiano, ha rivolto il leader della Lega, Matteo Salvini, al gazebo del partito allestito davanti a un centro commerciale di Milano. Alla fine del comizio improvvisato del politico a cui il ragazzo aveva assistito insieme alla madre, il giovane lo ha incalz .....

youtube ricercaLa nuova frontiera della ricerca online: selezionare video in base agli oggetti in essi contenuti. Non è fantascienza, ma è quanto oggi è diventato possibile grazie a un nuovo brevetto depositato da Google. Si chiama "Automatic large scale video object recognition'", ovvero riconoscimento automatico su larga scala di oggetti presenti nei filmati. Applicando questa nuova tecnologia il sistema è in grado di trovare nei filmati postati online particolari oggetti presenti, dagli animali ai monumenti, e dare loro un nome, taggandoli. Tramite i tag diventa possibile fare delle ricerche tra i video non solo per titolo, ma anche in base a quanto riconosciuto automaticamente dal sistema. Inizialmente il meccanismo consentirà di riconoscere, e quindi di ricercare, un numero limitato di parole chiave, circa 50mila, ma in futuro il range potrebbe allargarsi a dismisura. La prima applicazione di questo meccanismo sarà sui contenuti postati su YouTube e la notizia ha già portato allarme tra le associazioni in difesa della privacy. La Automatic large scale video recognition, infatti, fornisce più dati di quelli che l'utente, pur avendo postato il video, aveva intenzione di rendere pubblici. "Ancora una volta gli utilizzatori perderebbero il controllo di cosa succede con i loro dati – spiega Nick Pickles, direttore della organizzazione non governativa Big Brother Watch – Se ad esempio venisse aggiunta a un video l'informazione sul luogo dove è stato girato, magari tramite il riconoscimento di un monumento famoso. Google può associare all'identità di chi l'ha caricato molte più informazioni, come dove è stato o se ha degli animali. Questo tipo di potere non dovrebbe essere permesso senza il consenso dell'utente".

Pin It

Diritti Tv Serie A. Il tribunale condanna Sky: ha 40 giorni per pagare

Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso della Lega Serie A contro Sky, emettendo un decreto ingiuntivo ma non esecutivo nei confronti della pay tv per il mancato pagamento .....

Un consorzio filantropico salva l'Associated press australiana

L'Australian Associated Press (AAP) è salva. A scongiurare la chiusura dell'agenzia di stampa dopo 85 anni di attività, ci ha pensato un consorzio di investimento filantropico guidato dall'ex amministratore delegato .....

Diffamazione. C'è l'ok della Commissione giustizia: niente carcere ai giornalis

La Commissione giustizia del Senato ha terminato l'esame del disegno di legge di modifica della norma sulla diffamazione a mezzo stampa. Confermato lo stop al carcere per i giornalisti, le procedure più chiare e trasparenti per le rettifiche e l'inasprimento delle sanzioni pecuniarie nonché l'este .....

Vittorio Feltri lascia l'Ordine. L'annuncio di Sallusti su Il Giornale

"Feltri si dimette da giornalista": così titola in prima pagina “il Giornale”, che annuncia la decisione di Vittorio Feltri di cancellarsi dall'Albo professionisti dell'Ordine dei giornalisti. "Dopo cinquant'anni di carriera – scrive in un editoriale Alessandro Sallusti – si è dimesso dal .....

Il Parlamento europeo contro la pubblicità mirata. Google e Facebook tremano

Il Parlamento europeo si schiera contro le pubblicità personalizzate, che ormai invadono i siti internet dei colossi della rete. In un emendamento al rapporto annuale sulla concorrenza dell'Unione approvato giovedì 18 giugno, il Parlamento ha chiesto alla Commissione europea di impedire alle grand .....

Andrea Riffeser Monti rieletto presidente della Fieg

Andrea Riffeser Monti è stato rieletto per acclamazione presidente della Federazione italiana editori giornali. La conferma di Monti per il biennio 2020-2022 è arrivata nel corso delle assemblee degli organi sociali della Fieg tenutesi ieri a Roma. Monti, nel ringraziare gli editori associati pe .....