Concorso Rai. Prime indicazioni sulle sedi disponibili. Ma c'è già un ricorso

Arrivano i primi particolari sul nuovo concorso indetto dalla Rai per l'assunzione di 90 giornalisti su base regionale. Il bando ufficiale sarà pubblicato a breve ma per ora è filtrato il numero delle sedi regionali che saranno interessate dalla selezione: saranno 16 e non saranno disponibili posti in Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Toscana e Veneto. Sui 90 posti disponibili ben 53 sono al Sud, 28 al Nord e 9 al Centro. Dei 53 al Sud, 10 giornalisti saranno destinati in Basilicata, 10 in Calabria, 7 in Campania, 7 in Molise, 7 in Puglia, 5 in Sardegna, 5 in Sicilia, 2 in Abruzzo. Dei 23 a...

 

google privacySei Paesi europei, tra cui l’Italia, hanno intrapreso un’azione per costringere Google a rispettare le normative Ue sulla privacy. Oltre all’Italia si sono mossi la Francia, la Germania, la Gran Bretagna, l’Olanda e la Spagna, “sulla base delle disposizioni previste dalle loro leggi nazionali, per indurre Google a modificare la sua politica sulla privacy e ad allinearla alle normative europee”. Il Garante per la privacy italiano, da parte sua, ha aperto un’istruttoria nei confronti di Google “per verificare il rispetto della disciplina sulla protezione dei dati personali e, in particolare, la conformità dei trattamenti effettuati dalla società di Mountain View ai principi di pertinenza, necessità e non eccedenza dei dati trattati nonché agli obblighi riguardanti l’informativa agli utenti e l’acquisizione del loro consenso”. “Tale iniziativa - si legge nella nota del garanrte - è stata assunta nell’ambito di un’azione congiunta intrapresa dalla task force, appositamente costituita, composta dalle Autorità per la protezione dei dati di Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Spagna". "Tra il marzo e l’ottobre 2012  - contiunua il garante - il Gruppo che riunisce le Autorità della privacy dei 27 Paesi dell’Ue ha, infatti, analizzato la privacy policy di Google per stabilire se fosse in linea con i requisiti fissati nella Direttiva europea sulla protezione dei dati (Direttiva 95/46/CE). Le nuove regole privacy adottate da Google consentono, tra l’altro, alla società californiana di incrociare in via generalizzata i dati degli utenti che utilizzano i servizi offerti (da Gmail a YouTube a Google Maps solo per citarne alcuni)”. “Alla luce dei risultati di questa analisi, i Garanti europei hanno chiesto a Google Inc. di adottare, entro 4 mesi, una serie di modifiche ritenute necessarie per assicurare la conformità dei trattamenti alle disposizioni vigenti. Decorso tale periodo, alcuni rappresentanti di Google Inc. hanno chiesto un incontro con la task force che si è tenuto il 19 marzo scorso, a seguito del quale tuttavia la società, nonostante avesse manifestato la propria disponibilità, non ha ancora adottato alcuna concreta iniziativa nel senso auspicato”. “Ciascuna delle sei Autorità coinvolte condurrà, pertanto, ulteriori accertamenti con il formale avvio di procedimenti distinti anche se simultanei ed in stretto coordinamento tra loro”, si legge ancora nella nota. “Google non può raccogliere e trattare i dati personali dei cittadini europei senza tenere conto del fatto che nell’Unione europea vigono norme precise a tutela dei diritti fondamentali dei cittadini dell’Ue. L’azione congiunta dei Garanti europei mira a riaffermare questo principio e a far sì che questi diritti vengano garantiti - commenta il presidente dell’Authority Antonello Soro -. Il Garante italiano è da tempo impegnato sul fronte internazionale proprio per operare affinchè la privacy dei cittadini europei venga rispettata, non solo dalle imprese dell’Ue, ma anche da parte dei big della Rete e da tutte le società che operano nel settore delle comunicazioni elettroniche, ovunque esse siano stabilite. Vogliamo impedire che esistano zone franche in materia di diritti fondamentali”. Il colosso di Mountain View ha risposto che: “la nostra normativa sulla privacy rispetta la legge europea e ci permette di creare servizi più semplici e più efficaci. Siamo stati costantemente in contatto con le diverse Autorità garanti della privacy coinvolte nel corso di questa vicenda e continueremo a esserlo in futuro”.

Pin It

Crisi Gazzetta del Mezzogiorno. De Tomaso lascia la direzione

Giuseppe De Tomaso lascia la direzione della Gazzetta del Mezzogiorno dopo una vita di lavoro al quotidiano barese. Ci era arrivato nel 1986 e nel corso degli anni era stato...

La Nazione. Carrassi lascia la direzione. Al suo posto la giovane Pini

Francesco Carrassi non è più il direttore de "La Nazione". Alla base delle dimissioni, arrivate nella serata di ieri, non ci sarebbero frizioni con la famiglia Riffeser, che edita il...

Editoria, al via il tavolo al ministero del Lavoro. Durigon: "Passi per rilancio...

La crisi occupazionale e previdenziale del settore editoria sono gli argomenti al centro del tavolo di confronto tenutosi ieri pomeriggio al ministero del Lavoro. Il confronto, convocato dal sottosegretario Claudio...

Isola D'Elba. Assegnati i premi Barbiellini Amidei

E' andata in scena Sabato scorso (27 luglio) a Marciana Marina, Isola d’Elba, la cerimonia conclusiva della XII Edizione del Premio dedicato alla memoria e all'impegno giornalistico di Gaspare Barbiellini...

Cerimonia del Ventaglio al Quirinale. Mattarella: "Libertà di stampa da difende...

Con la consegna del Ventaglio al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è chiuso il trittico di cerimonie che segnano la pausa estiva delle attività da parte della stampa parlamentare...

Festival del giornalismo d'inchiesta. A settembre l'VIII edizione

Tona dal 21 settembre prossimo il Festival del giornalismo d'inchiesta delle Marche, organizzato dallo Ju-ter club di Osimo. Per l'ottava edizione sono previsti grandi nomi del giornalismo ed un programma...

Visita anche:

Informa - Testata a cura del centro di Documentazione Giornalistica - www.cdgweb.it
Interviste ai protagonisti. Servizi sui temi di attualità che coinvolgono il mondo dei media. Gli appuntamenti da non perdere. Informa,  rivista di aggiornamento permanente sui temi del giornalismo, della comunicazione e delle relazioni pubbliche.