Pubblicità ingannevole sulle “mascherine dei Vip”. L’Antitrust sanziona per 450 mila euro due società

0
173
Il presidente dell'Antitrust, Roberto Rustichelli - Foto da Ufficio stampa Agcm

L’Antitrust si è pronunciata sulle mascherine amate dai vip e ha inflitto una sanzione da 450mila euro alle società U-Earth Biotech Ltd e Pure Air Zone Italy S.r.l (produttrici delle U-Mask, ndr) per pubblicità ingannevole. Secondo l’Autorità, le aziende sanzionate hanno indebitamente equiparato le mascherine U-Mask ai dispositivi FFP3, oltre ad aver vantato un’inesistente approvazione da parte del Ministero della Salute.

Per oltre un anno, le due società hanno promosso su internet le mascherine chirurgiche biotech “U-Mask” (nelle versioni “Model 2”, “Model 2.1” e “Model 2.2”) – si legge in un comunicato dell’Autorità -, registrate come dispositivi medici, equiparandole indebitamente a facciali filtranti di efficacia protettiva superiore, quali i dispositivi di protezione individuale di classe FFP3, ed attribuendo loro qualità ulteriori, ad esempio proprietà virucide e una durata di 200 ore, certificate sulla base di test svolti in autonomia.

Inoltre, fino a fine febbraio 2021, le condizioni generali di contratto erano disponibili solo in lingua inglese e veniva vantata un’inesistente approvazione della mascherina da parte del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità.

Una pubblicità ingannevole e aggressiva, secondo l’autorità garante del mercato e della concorrenza, in quanto suscettibile, da un lato, di ingannare i consumatori sull’effettiva capacità protettiva della mascherina, mettendo in pericolo la loro salute e, dall’altro, di far leva sulla situazione di emergenza sanitaria per indurre indebitamente questi ultimi all’acquisto del prodotto.

Vittoria per Striscia la Notizia – L’attenzione sulle mascherine dei Vip era stata posta da Striscia la Notizia, tg satirico di Canale 5 che fin da dicembre 2020 aveva iniziato a occuparsi della vicenda con una lunga inchiesta in più puntate. La sanzione dell’Antitrust rappresenta una grande vittoria per il tg satirico di Antonio Ricci, che ha visto riconosciute le sue denunce.

Approfondimenti