Pubblicità stampa. Il 2021 non inverte la tendenza: a Gennaio perso il 18,8% di fatturato

0
169
Foto di meineresterampe da Pixabay

Dopo un 2020 nero, la raccolta pubblicitaria sulla stampa non cambia passo a Gennaio 2021. I nuovi dati diffusi dall’Osservatorio Stampa FCP indicano una perdita del 18,8% del fatturato pubblicitario sul mezzo stampa in generale, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Con una perdita di quasi 8 milioni e 900 mila euro di investimenti in valore assoluto (38,055 milioni nel 2020 contro i 30,902 milioni di oggi). Dati solo leggermente migliori rispetto a come si era chiuso il 2020 (leggi qui i dati di Dicembre 2020): -22,9%.

I dati nei singoli formati – Andando nello specifico delle diverse periodicità, i quotidiani perdono il 14,9% di fatturato pubblicitario. Registrando anche in questo caso solo un leggero miglioramento rispetto all’ultima rilevazione 2020 (-15,9&). Tra le singole tipologie, tra tanti segni negativi spicca quello della pubblicità “commerciale locale” che perde addirittura il -25,8% rispetto a Gennaio 2020. Male anche la tipologia Commerciale nazionale (-15,1%) e quella Legale (-18,2%). In leggero miglioramento invece gli investimenti nella tipologia Finanziaria (+0,9%) ed in quella Classified (+16,1%).

Non è andata meglio alla categoria dei periodici che hanno iniziato il 2021 perdendo il -34,3% di fatturato pubblicitario rispetto a Gennaio 2020. Anche in questo caso, a voler guardare il bicchiere mezzo pieno, si segnala una piccola risalita rispetto a come si era chiuso il 2020 (-36,8%). Per la verità c’è poco di cui rallegrarsi se si considera che si sono persi oltre 2 milioni e mezzo di investimenti rispetto allo stesso mese di un anno fa. Andando sulle singole tipologie di periodici i settimanali perdono il -19,1%, i mensili il -42,8% e le altre Periodicità addirittura l’-80,6%

Approfondimenti