Quello “strano” Sanremo di Amadeus (e Fiorello) aspettando Jovanotti

0
351

Il prossimo sarà un Sanremo diverso. Pubblico e giornalisti tamponati, e se possibile vaccinati. Distanziamento dentro e fuori dall’Ariston. E l’incognita del “semaforo” di Giuseppe Conte che anche tra il 2 e il 6 marzo 2021 regolerà la velocità della vita degli italiani. Un festival diverso e ancora di più dedicato alla musica. Amadeus, infatti, conduttore e direttore artistico della kermesse, ha ammesso ben 26 big in gara. E candidamente ha annunciato: “Non mi nascondo: faremo le due di notte ma, finale a parte, non andremo oltre”. E il direttore di Rai1, Stefano Coletta, per non far preoccupare troppo gli inserzionisti ha precisato: “Il festival sarà più essenziale sugli ospiti e sull’intrattenimento”. E alzato il sipario sui cantanti in gara, ora l’attenzione e la curiosità si spostano proprio su ospiti e conduttori.

Amadeus ha detto (sarà vero?) che ci penserà dal 7 gennaio. E lo farà insieme all’amico Fiorello. Di nomi ne circolano tanti, e alcuni fanno davvero ben sperare. Achille Lauro, ad esempio, che potrebbe ricoprire un ruolo simile a quello di Tiziano Ferro nella passata edizione. Ma stando ai boatos sul palco dell’Ariston potrebbero salire anche Luca Argentero, Zlatan Ibrahimovic, Gerry Scotti. E poi le belle e brave Diletta Leona (che potrebbe fare il bis) ed Elodie. Ma l’ospite – e l’amico – più atteso da Amadeus e Fiorello resta lui, Jovanotti. L’anno scorso l’hanno invitato insieme e lui se n’è andato in bici in Perù. Quest’anno non lo hanno neanche invitato: “Lorenzo, come Fiore, è un grande amico, siamo cresciuti insieme. Gli amici non li devi chiamare – spiega Amadeus – se vogliono vengono e stop. Tra noi è sempre tutto molto naturale. Vedremo.” E magari un salto in bici a Sanremo questa volta lo fa…

Approfondimenti