Rai: Anzaldi (Iv), “5 casi di presunte molestie, perché l’azienda non risponde?”

0
382
*Il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi*

“Prima ancora di occuparsi del caso della Tgr e della rimostranza sindacale dell’Usigrai a difesa dello straordinario notturno di 1.837 giornalisti e dipendenti che lavorano nelle redazioni regionali – tanti sono grazie ai numeri ufficiali diffusi dalla Rai in risposta a una mia interrogazione – credo che la commissione di Vigilanza debba approfondire il proliferare di notizie su presunti abusi sessuali e sessismo in Rai e sulle mancate risposte pubbliche dell’azienda. Solo nell’ultima settimana contiamo ben 5 denunce o presunti dossier apparsi sulla stampa: su queste vicende come può la principale azienda di comunicazione del Paese non comunicare nulla? Possibile la Rai accetti di essere associata a episodi del genere senza dire cosa sta facendo? L’Audit sta indagando? Qualcuno sa che a capo dell’Internal Auditing di Viale Mazzini c’è una donna, Delia Gandini, con un profilo professionale esterno e una grande esperienza proprio in amministrazione e controllo?”. È quanto dichiara il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi, in un’intervista a “Globalist”.

Approfondimenti