Rai: dopi i quadri scomparsi, il mistero di una scrivania all’asta a Londra

0
941
SCRIVANIA RAI GIO PONTI. Foto da ufficio stampa Striscia la notizia

Nuovo appuntamento con “Rai Scoglio 24” (il canale di Striscia la Notizia “dedicato” alla Rai) con l’inviato (e candidato al cda Rai) Pinuccio, che torna a occuparsi di opere d’arte (sparite) in Rai. Il 16 ottobre 2019 è stata battuta all’asta a Londra da Christie’s una scrivania disegnata per la Rai da Gio Ponti, che in passato aveva firmato alcuni pezzi d’arredo della sede storica di Milano della tv di Stato. Nella descrizione dell’oggetto, presente sul sito della casa d’aste, si legge: “Una rara e importante scrivania, progettata per gli uffici Rai”. L’opera è stata venduta per circa 70mila euro. Com’è finita all’asta a Londra? Mistero. Così come la sparizione dei quadri “Vita nei campi” di Giorgio de Chirico, “La domenica della buona gente” di Renato Guttuso e il dipinto di Ottone Rosai sostituito da un falso. Lo scrive un comunicato stampa di Striscia La Notizia.

Approfondimenti