Rai fa ricorso al Consiglio di Stato per impugnare sentenza Tar su inchiesta Report “Vassalli, valvassori e valvassini”

0
1230
Sigfrido Ranucci, conduttore di Report- Foto Ufficio stampa Associazione terra del Mediterraneo

L’anchorman di Report, Sigfrido Ranucci, non ha mai avuto dubbi: “Io la sentenza del Tar non la rispetto, piuttosto vado in galera”. Il Tribunale amministrativo ha chiesto di consentire “l’accesso agli atti e ai documenti” relativi all’inchiesta del programma di Rai3 dal titolo “Vassalli, valvassori e valvassini”. E a quanto pare l’Azienda – come aveva per la verità subito annunciato in un comunicato stampa – si è schierata totalmente dalla parte dei propri giornalisti. “Al fine di garantire il rispetto del diritto alla tutela delle fonti, oltre che per tutelare la professionalità dei giornalisti che lavorano per il Servizio Pubblico, la Rai – scrive l’Azienda in una comunicazione alla commissione di Vigilanza sulla Rai – sta preparando ricorso al Consiglio di Stato per impugnare la sentenza n. 7333/2021 emessa in data 18-6-2021 dalla Sezione Terza del Tar, con la quale è stata parzialmente accolta la richiesta di accesso agli atti da parte dell’avvocato Mascetti in merito all’inchiesta di Report intitolata ‘Vassalli valvassori e valvassini’”. Detto e fatto…

Approfondimenti