Rai: giornalisti o spie nei talk show? La Vigilanza chiede al Copasir – a cura di Telpress

0
234
Un momento di "Cartabianca", talk show di RaiTre - Foto da streaming

“Giornalisti russi o spie nei talk Rai?”. La Vigilanza chiede lumi al Copasir (Repubblica p.15, Fatto p.8). La Commissione di Vigilanza Rai è pronta a chiedere un’audizione congiunta con il Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. L’obiettivo è capire se gli ospiti della tv di Stato che ripropongono in loop la propaganda del Cremlino si muovano effettivamente come rappresentanti della stampa estera o come funzionari del governo di Putin. La richiesta è stata avanzata martedì da Andrea Romano, deputato Pd e membro della Vigilanza col sostegno di altri commissari, tanto che il presidente dell’organismo, Alberto Barachini, ha deciso di sottoporre il tema al numero uno del Copasir, Adolfo Urso. Secondo fonti della Vigilanza, se il Copasir desse il via libera, la seduta potrebbe avvenire la prossima settimana, forse in coincidenza con l’audizione dell’amministratore delegato Rai Carlo Fuortes, in programma il 4 maggio. Intanto in Rai non mancano tensioni sui limiti per i talk show. M5S contro le regole “anti Orsini” (Corriere p.14, Sole p.12, Italia Oggi p.8). Stallo in Vigilanza sulla proposta di rotazione degli opinionisti.Veleni e sospetti rischiano di far naufragare la risoluzione della Commissione di vigilanza Rai che dovrebbe regolare la presenza di commentatori e opinionisti nei talk show in Rai.

Approfondimenti