Rai: per il cda curricula entro il 31 maggio a candidaturacdarai@rai.it

0
216

Via libera del cda Rai alla procedura di nomina del dipendente Rai nel cda. Il consiglio – a quanto apprende LoSpecialista.tv – ha innanzitutto riapprovato il regolamento per renderlo coerente nelle tempistiche con quello di Camera e Senato: presentazione delle candidature non più 40 giorni prima del voto ma entro il 31maggio. Poi ha deciso che la commissione elettorale che dovrà seguire tutta la procedura sarà nominata (per motivi di budget) solo a fine maggio. Una commissione composta da tre saggi, volendo anche esterni, che dovrà verificare, tra l’’altro, la coerenza delle candidature con i criteri di legge e la regolarità delle operazioni di voto ufficializzandone i risultati. E Infine, ha autorizzato la pubblicazione di un bando nella intranet aziendale che ricapitola tutta la procedura. In sostanza entro il 31 maggio curricula all’indirizzo candidaturacdarai@rai.it.

Ecco il bando interno

1) Coloro che intendono candidarsi per l’elezione del componente del Consiglio di amministrazione della Rai – Radiotelevisione Italiana S.p.A. espresso dall’Assemblea dei dipendenti devono inviare la propria candidatura entro il 31 maggio 2018 secondo i seguenti criteri e modalità.

2) Possono candidarsi i dipendenti titolari di un rapporto di lavoro subordinato alle condizioni concorrenti che:

  1. a) si tratti di un rapporto di lavoro subordinato in corso da almeno 3 (tre) anni consecutivi alla data di presentazione della candidatura;
  2. b) si tratti di un rapporto di lavoro subordinato la cui risoluzione per raggiunti limiti di età abbia luogo successivamente al 30 giugno 2018.

3) I requisiti per accedere alla candidatura sono fissati nell’art. 21.2 dello Statuto sociale, fermo restando quanto previsto al medesimo articolo e, in particolare, l’assenza di condizioni ostative di cui all’art. 21.4 del predetto Statuto in materia di ineleggibilità/decadenza.

4) Ai sensi dell’art. 21.5 dello Statuto sociale le singole candidature possono essere presentate:

  1. a) da una o più delle organizzazioni sindacali firmatarie del contratto collettivo o integrativo della Rai S.p.A., segnatamente ADRAI, USIGRAI, SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, SNATER, UGL-INFORMAZIONE e LIBERSIND-CONFSAL, fermo restando che ciascuna delle organizzazioni sindacali interessate non potrà presentare più di una candidatura

ovvero

  1. b) da almeno 150 (centocinquanta) dipendenti componenti l’elettorato attivo, come di seguito definito, fermo restando che ogni dipendente potrà sottoscrivere la candidatura di un solo candidato, a pena di esclusione della sua firma dal sostegno di tutte le candidature per le quali la sua firma sia stata rilasciata. Al fine di attestare l’autenticità delle relative sottoscrizioni, le firme dei dipendenti dovranno essere corredate dall’indicazione dei dati personali di ciascun sottoscrittore, del numero di matricola e degli estremi di un documento d’identità valido, e presentate in unica soluzione, a cura e sotto la responsabilità del dipendente aspirante candidato.

L’elettorato attivo spetta a tutti i dipendenti titolari di un rapporto di lavoro subordinato con Rai S.p.A., ed, in particolare, a:

  • tutti i dipendenti a tempo indeterminato per i quali la risoluzione naturale del rapporto di lavoro per raggiunti limiti di età ovvero concordata per mutuo consenso, abbia luogo in data successiva al 30 giugno 2018;
  • tutti i dipendenti a tempo determinato:
  1. i) che appartengano ad un bacino di reperimento professionale con garanzia di applicazione degli accordi sindacali che prevedono un percorso di utilizzazione in maniera continuativa o a questi assimilati;
  2. ii) che – non appartenendo ad un bacino di reperimento professionale come da precedente lettera i) – siano in servizio al 30 aprile 2018 e per i quali il termine del rapporto di lavoro sia previsto in data successiva al 30 giugno 2018, e che siano impegnati con un contratto a tempo determinato della durata non inferiore a 12 mesi o che nell’ultimo biennio siano stati impegnati per almeno 12 mesi.

5) Le candidature dovranno pervenire a cura del candidato tramite posta elettronica all’indirizzo: candidaturacdarai@rai.it entro il 31 maggio 2018, a pena di esclusione del candidato stesso, corredate da:

  1. a) lettera sottoscritta dal Rappresentante/i delle Organizzazioni Sindacali firmatarie del contratto collettivo o integrativo della Rai S.p.A., accompagnata dall’autodichiarazione del candidato che attesti l’accettazione della candidatura ed il rispetto delle previsioni di cui al punto 3 del presente avviso nonché dal curriculum vitae, nel caso di candidature presentate ai sensi del precedente punto 4, sub a);

ovvero

  1. b) lettera di autocandidatura dell’interessato accompagnata dalla scheda contenente le sottoscrizioni dei dipendenti componenti l’elettorato attivo, e corredata dall’autodichiarazione del candidato medesimo che attesti il rispetto delle previsioni di cui al comma 3 del presente avviso, nonché dal curriculum vitae, nel caso di candidature presentate ai sensi del precedente punto 4 sub b).

6) I candidati sono consapevoli che, presentando la candidatura, i propri curricula saranno pubblicati nella pagina intranet aziendale con modalità che garantiscano la trasparenza ai sensi dei commi 6 e 6 ter dell’articolo 49 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, e che a tal riguardo non verrà richiesta alcuna autorizzazione.