Repubblica è il giornale online più letto – Rassegna del 10 Aprile 2021

0
548

Primo quotidiano online in Italia (Repubblica p.19). Nuovi dati Audiweb. Repubblica è il primo quotidiano di informazione online in Italia. Le rilevazioni del mese di gennaio 2021 Audiweb (società nata nel 2003 per raccogliere e pubblicare i dati di audience di internet, compresi i contenuti editoriali online) certificano che, con i suoi 3 milioni e 705 mila utenti unici nel giorno medio (26 milioni 385 mila nel mese), Repubblica conferma il suo primato ventennale nell’informazione digitale che la colloca davanti a tutti i suoi diretti concorrenti. Un dato che si apprezza ancora di più se tradotto in percentuale rispetto all’audience generale di chi si informa quotidianamente online. Quei 3 milioni e 705 mila utenti significano infatti che 2,3 italiani su 10 (il 23%), ogni giorno, scelgono la qualità dei contenuti di Repubblica, del suo giornalismo e la sua continua ricerca di innovazione nei formati e nel linguaggio multimediale come strumento per orientarsi nella complessità. Il dato di Repubblica è per altro un primato nel primato. Perché le stesse rilevazioni Audiweb per il mese di gennaio segnalano come il complesso dei siti delle testate e delle radio Gedi, editore di Repubblica, pesi, con i suoi 30 milioni 370 mila utenti digitali nel mese, per il 68 per cento dell’audience generale su Internet. Con una capacità, dunque, di raggiungere con i suoi contenuti 7 italiani su 10. A monte di tutto questo il capitale umano di Repubblica, le sue giornaliste e giornalisti, i grafici, i tecnici informatici, i data analyst e in generale tutti coloro, nessuno escluso, che ogni giorno contribuiscono con il loro lavoro all’informazione che il giornale offre ai suoi lettori. Una comunità che – pure in un passaggio drammatico per l’intero Paese colpito dalla pandemia – ha saputo raccogliere una sfida decisiva, aprendosi a processi di formazione professionale interna e mettendo in discussione, trasformandole radicalmente, le proprie routine e i propri modelli organizzativi consolidati (le redazioni di Repubblica sono pienamente integrate e dunque responsabili sia per i flussi di contenuti destinati alla carta che per quelli destinati al digitale). Una comunità che ha potuto contare sul supporto cruciale di “Gedi Visual”, un laboratorio di innovazione e sperimentazione permanente dove antiche e nuove professionalità ogni giorno provano a spostare un po’ più in là, con nuovi linguaggi e formati, la frontiera del giornalismo nell’era digitale.