Repubblica, Lopapa capo del Politico. Vertenza sulle sostituzioni per maternità

0
183
Carmelo Lopapa di Repubblica - Foto da streaming

Carmelo Lopapa, firma del Servizio Politico de la Repubblica, andato dal maggio 2021 a dirigere la redazione della sua città, Palermo, è il nuovo capo della redazione Interni, che comprende il settore politico. Lopapa ha 50 anni e la sua nomina, secondo il direttore de la Repubblica, Maurizio Molinari, “conferma l’investimento della direzione in una nuova generazione di quadri”. A Palermo andrà Marco Patucchi, firma dell’Economia del giornale, inchiestista. Sia Lopapa sia Patucchi sono appassionati maratoneti.

Freelance in America latina – L’attuale capo degli Interni Stefano Cappellini diventa invece inviato ed editorialista. Al desk Esteri è stata assunta Laura Lucchini, già freelance in America Latina, corrispondente di El Pais da Milano. Alla redazione milanese di D viene assunto Costanzo Colombo Reiser, come responsabile dei contenuti grafici. Allo Sport viene assunto Claudio Cucciatti e alla Cronaca di Roma Clemente Pistilli, entrambi collaboratori ai sensi del jobs act.

Queste decisioni fanno parte di un “pacchetto” di quattro assunzioni e numerosi spostamenti varati da Molinari. Il Comitato di redazione esprime, in generale, “delusione”, perché avrebbe voluto vedere solo assunzioni dei “precari storici” del giornale. Il Cdr riconosce, tuttavia, che il criterio concordato di scegliere i nuovi assunti “prevalentemente” dal bacino dei contratti jobs act viene rispettato.

Prodotti cartacei – Molinari ha promesso a settembre, in caso di nuovi prepensionamenti o uscite, di assumere altri precari storici.

Il Cdr ha anche annunciato l’apertura di una vertenza con l’azienda sulle mancate sostituzioni delle colleghe in maternità. Chiede un incontro urgente all’azienda e si riserva di prendere ogni azione necessaria per far rispettare questo diritto, qualora la richiesta di sostituire le colleghe venga respinta.

Il Cdr, inoltre, ha presentato il piano con le priorità definite dall’assemblea e la direzione si è detta disponibile ad aprire un tavolo di confronto. Sarà avviato un calendario di incontri su: organico e precari; rilancio e sostegno dei prodotti cartacei; controllo e salvaguardia della qualità dei contenuti di Repubblica, su carta e digitale.

Approfondimenti