Salta Milano, cda Rai si riunisce a Roma. E niente nomine

0
852
L'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini. Foto Ufficio stampa Rai.

Aggiornamento dell’ad, Fabrizio Salini, sull’attività della task force coronavirus; aggiornamento del piano industriale 2019-21; nuovo canale in inglese e nuovo canale istituzionale. E niente nomine ai telegiornali che potrebbero rispuntare nella prossima assise del 20 marzo. È questo il menu del cda Rai convocato per giovedì mattina. Un board che doveva riunirsi nella sede di Milano (ore 10.30), con i consiglieri Rita Borioni, Riccardo Laganà e Giampaolo Rossi in collegamento da Roma. E che alla fine, invece, si terrà nella Capitale con convocazione alle ore 11. “Il Presidente della Rai, Marcello Foa, d’intesa con l’Amministratore delegato Fabrizio Salini, tenuto conto delle nuove disposizioni restrittive in corso di emanazione da parte del Consiglio dei Ministri per contrastare la diffusione del coronavirus, e ascoltata la task force aziendale che sta considerando ulteriori misure cautelative, ha deciso che la seduta del cda di domani, giovedì 5 marzo, si svolgerà a Roma alle ore 11”, spiega una nota dell’Azienda. “Pertanto è rinviata a una delle successive date in calendario la annunciata riunione consiliare presso la Sede di Milano. Pur ribadendo la volontà di testimoniare la vicinanza ai colleghi della sede di Milano, la Rai non può infatti che recepire responsabilmente le indicazioni previste per l’intero territorio nazionale”.

Approfondimenti