Sanremo 2022, torna il pubblico ma diminuiscono i giornalisti

0
429

Lunedì 1º febbraio su Rai1 l’attesissima serata d’esordio della 72esima edizione del Festival di Sanremo, che si protrarrà poi fino a sabato con la proclamazione del vincitore. Dopo il silenzio assordante della platea vuota dello scorso anno, il pubblico tornerà ad occupare le poltrone dell’Ariston con capienza al 100%, seppur con le rigide regole anti-Covid che si confanno ad un evento al chiuso di questo tipo: obbligo di green pass rafforzato e mascherina Ffp2. Ci sarà anche Fiorello, la cui partecipazione era stata in dubbio fino a pochi giorni fa, salvo poi apparire improvvisamente a Sanremo e cedere per il terzo anno di fila al lungo corteggiamento dell’amico di una vita Amadeus.

C’è chi resta, chi ritorna, ma anche chi rimane fuori. Riferimento ai giornalisti delle testate straniere, nessuna delle quali (causa norme e difficoltà per i viaggi internazionali) è accreditata per accedere all’Ariston o alla consueta sala stampa allestita presso il Casinò, ad eccezione di 5 radio europee. Del resto saranno presenti in numero decisamente minore anche gli stessi giornalisti italiani, con la suddetta sala stampa predisposta per un massimo di sole 100 postazioni equamente distribuite tra operatori di carta stampata, radio-tv e web.

“Abbiamo bisogno di positività e penso che la coppia Fiorello-Amadeus potrà rappresentare questo significato, questi sentimenti buoni” – l’auspicio del direttore di Rai1 Stefano Coletta – “avremo  tanti spazi di comicità, con i codici della satira che  permetteranno il racconto politically scorrect. Tutto comunque rassicurato dal patto di acciaio che Amadeus ha da anni con la platea della rete ammiraglia, nel dare una misura a tutto quello che avverrà sul palco”. Nella serata inaugurale si esibiranno con il loro brano inedito 12 dei 25 artisti totali in gara. Ad aprire le danze sarà Achille Lauro, a cui seguiranno, in ordine, Yuman, Noemi, Gianni Morandi, La Rappresentante di Lista, Michele Bravi, Massimo Ranieri, Mahmood & Blanco, Ana Mena, Rkomi, Dargen D’Amico e Giusy Ferreri.

 

Approfondimenti