Se Feltri si ubriaca e la Gentili la dà via

0
378

Lunedì sera, Striscia la Notizia ha mandato in onda un filmato registrato durante un’interruzione pubblicitaria del programma Stasera Italia su Rete 4 in cui Veronica Gentili, giornalista e co-conduttrice del programma insieme a Giuseppe Brindisi, commentava le parole di Vittorio Feltri, ospite della trasmissione in collegamento esterno. Ridendo, la giovane giornalista accusava Feltri di essere ubriaco e di non riuscire nemmeno a parlare. Stamane Libero ospita un articolo proprio a firma Veronica Gentili in cui la giornalista si scusa: “Mi dispiace direttore, ti chiedo scusa se ti ho offeso e se ti ho mancato di rispetto. Dirti che non ne avessi la minima intenzione suona pleonastico, ma per quanto banale è l’assoluta verità… mi sono lasciata trasportare dal tuo linguaggio colorito e dalla tua proverbiale ironia, e, presa dall’onda c’ho scherzato su, convinta di non essere ascoltata che dalle orecchie di un collega”.

Scuse che Vittorio Feltri – sempre su Libero – non sembra intenzionato ad accettare. “Cara Veronica, io sopporto quasi tutto, ma non tutto. Le critiche sono sempre accettabili da uno come me che vive di polemiche giornalistiche da mezzo secolo. Gli insulti che mi hai rivolto sono indigeribili. Reiteratamente mi hai dato dell’ubriacone in modo gratuito, non giustificato dal mio linguaggio politicamente scorretto. Non posso piacere a chiunque e non pretendo di piacere a te, né mi importa di esserti gradito, tuttavia se Rete4 mi invita pressantemente al vostro programma, e io sfinito accetto di parteciparvi, dovrei essere ringraziato. Tu invece mi hai ricoperto di improperi volgari e insensati, dato che nella mia vita, pur avendone combinate di ogni colore, non mi sono mai sbronzato. Quando si vuole offendere un uomo vecchio si ricorre sovente a due luoghi comuni: è rincoglionito e per giunta alza il gomito. Facile. Sarebbe come se io dicessi di te, bella ragazza, che per arrivare stabilmente sul video l’hai data via, ciò che non escludo eppure non posso affermare perché, a differenza di te, non sostengo alcuna tesi in mancanza di prove. Comunque ti dedico questa pagina fotografica affinché i lettori sappiano da quale pulpito vengono le tue prediche contro di me”.