Se Foa e Salini fanno shopping all’esterno per lo staff

0
435

Ai piani alti di Viale Mazzini è tempo di puntellare lo staff con dirigenti esterni. Ce lo racconta stamane Il Fatto Quotidiano in un articolo a firma Gianluca Roselli, che ringrazio per la citazione. Marcello Foa “ha preso come capo staff Pierpaolo Cotone, ex direttore dell’ufficio legale cui è stato prorogato il contratto (di 240 mila euro l’anno) per altri 24 mesi. Nomina che ha provocato più di un malumore perché Cotone (autore dei pareri legali che hanno permesso a Foa di essere eletto dopo la bocciatura in Vigilanza) era in procinto di uscire dall’azienda per andare in pensione. Nell’ufficio di Foa, come portavoce, è poi arrivato Marco Ventura: capo autore a Uno mattina (da esterno), Ventura è un giornalista stimato, ex inviato del Giornale , che dal 2008 al 2011 ha fatto parte dello staff di Berlusconi a Palazzo Chigi, dove curava i rapporti internazionali”.

“Due esterni – si legge ancora sul quotidiano di Marco Travaglio – sono in arrivo anche dalle parti di Salini. Si tratta di Marcello Giannotti, che l’ad ha preso come portavoce, e Alberto Matassino, che si occuperà d i nuovi progetti televisivi… …A entrambi verrà fatto un contratto da dirigente a tempo determinato legato alla durata in carica dell’ad. Un portavoce a testa per Salini e Foa, dunque, entrambi (Giannotti e Ventura) presi all’esterno e a chiamata diretta, nonostante Viale Mazzini sia dotato di un ufficio comunicazione dove, tra le diverse aree, lavorano 120 persone. Nello staff dell’ad, poi, come racconta il blog LoSpecialista, dovrebbero arrivare altre due persone, ma interni Rai: Francesca De Rosa per curare i rapporti con le reti, e Lorenzo Ottolenghi”.