Se la Rai a febbraio rispetta il pluralismo nei tg

0
204

Sembra che i richiami dell’Agcom e il pressing della commissione di Vigilanza abbiano sortito i primi effetti sul riequilibrio degli spazi che i telegiornali Rai dedicano alla politica. “Nel mese di febbraio, secondo quanto emerge dai dati dell’Osservatorio di Pavia, il tempo concesso a Governo e maggioranza da Tg1, Tg2 e Tg3 è pari al 47,6%, a fronte del 39% concesso alle forze di opposizione. Più in particolare – spiega una nota dell’ufficio stampa Rai – al Governo è stato concesso il 33,8% dello spazio disponibile, e alla maggioranza il 13,8%: questa classificazione si basa oggi sul fatto che entrambi i leader dei due partiti di maggioranza ricoprono anche il ruolo di Vicepremier e sono titolari due importanti dicasteri. E’ di pochi giorni fa una analisi di un autorevole quotidiano – conclude la nota – dove si è ricordato che nel recente passato al Governo in carica e alla sua maggioranza era stato riservato oltre il 70% del tempo di parola”. La campagna elettorale è alle porte, la par condicio pure. E presto anche di questo l’ad Rai Fabrizio Salini riferirà in commissione di Vigilanza. Vedremo se il servizio pubblico manterrà le percentuali di febbraio.

Approfondimenti