Sedi Rai: Pechino riapre, torna Giovanna Botteri

0
537
La giornalista Giovanna Botteri. Foto da streaming.

La sede di corrispondenza della Rai in Cina dopo otto mesi riapre. La giornalista Giovanna Botteri è infatti rientrata a Pechino. A darne notizia è Massimiliano Capitanio, deputato Lega e capogruppo in Vigilanza Rai. “Poco alla volta si vedono i frutti del lavoro con cui la Lega sta rimettendo in ordine la gestione delle sedi estere della Rai, che costano agli italiani centinaia di migliaia di euro di canone. Abbiamo appreso oggi – spiega – che la corrispondente Giovanna Botteri, dopo le interrogazioni della Lega, è rientrata a Pechino. La sede cinese era scoperta e in silenzio dall’agosto del 2020 per una serie di motivi su cui vogliamo fare chiarezza. Ora si torna alla normalità, anche se rimane la grave responsabilità di aver lasciato spento un faro di democrazia e trasparenza proprio nell’epicentro di questo dramma planetario. Auguriamo alla giornalista Botteri buon lavoro, con l’auspicio che contribuisca a fare chiarezza sulla reale origine della pandemia cinese che ha messo in ginocchio il mondo”. Una notizia accolta con favore anche da “Rai Scoglio 24” (il canale di Striscia la Notizia “dedicato” alla Rai). “La campagna dell’inviato Pinuccio ‘Un Visto per la Botteri’ – annunciano dal tg satirico – ha avuto successo”.

Approfondimenti