Serie A, prosegue la telenovela sui diritti tv – La rassegna del 6 maggio

0
337

La Lega Serie A sceglie di non decidere, ancora, sull’assegnazione del pacchetto 2 del bando per i diritti audiovisivi del 2021-24 – scrive Biondi sul Sole -: ora si attende il 14 maggio, data di scadenza dell’offerta presentata da Sky. Intanto potrebbe arrivare la decisione del Tribunale civile di Milano sul ricorso presentato da Sky contro rassegnazione dei diritti a Dazn in partnership con Tim, avvenuta per 840 milioni a stagione. All’interno del ricorso, Sky ha contestato sia l’assegnazione dei pacchetti 1 e 3, che di fatto porterebbe secondo i legali della media company alla possibilità per un unico operatore di trasmettere tutte le partite, contravvenendo alla legge Melandri, sia la struttura del bando con i pacchetti previsti giudicati da Sky come non bilanciati, in particolare il pacchetto 2. Mentre l’assegnazione dei tre match di Serie A non è ancora avvenuta, Sky e Dazn si fanno la guerra a suon di diritti – scrive MF – : l’ott prende Liga e Champions femminile, alla pay tv canno Coppa America ed Eurolega.