Siae schiera le “truppe” nella guerra contro Sky

0
182

Una missiva firmata da più di mille autori e con destinatario Sky. E’ il nuovo capitolo caldo della lunga battaglia tra Siae e la piattaforma di Milano Santa Giulia sul “costo”, ma anche sul valore del diritto d’autore. Il contesto è quello del processo di liberalizzazione avviato dalla direttiva Barnier in sede europea e diventato legge dello Stato con un provvedimento del governo alla fine dell’anno scorso.

La lettera degli autori sottolinea “il ruolo essenziale della Società italiana autori editori nel nostro sistema” e “lancia qualche messaggio all’Autorità Antitrust”. “Un migliaio di firme – la prima quella di Ezio Abate e l’ultima quella per Zara Edizioni – sottoscrive l’iniziativa #giù le mani dal diritto d’autore. Ma a spendersi con un commento ed una dichiarazione sono stati pure, tra gli altri, Ennio Morricone, Nicola Piovani, Mogol e Luca Barbarossa”. Lo scrive su Twitter @primaonline.