Sky esplora il mondo dell’arte sacra. In arrivo la serie “Sacra bellezza – storia di santi e reliquie”

0
761
Foto da ufficio stampa Sky.

Giovedì 22 aprile alle 21.25 debutta su Sky Arte Sacra bellezza – storia di santi e reliquie, nuova serie Sky Original che porterà lo spettatore all’interno del mondo dell’arte sacra, con i suoi capolavori senza tempo e le sue tante affascinanti storie da scoprire. La prima stagione sarà suddivisa in 6 puntate, le prime due in onda proprio il 22 aprile e le altre nei giovedì successivi con cadenza di una settimana. Ognuna di esse ripercorrerà le storie di specifici personaggi storici legati alla religione e non solo, ponendo ovviamente l’attenzione su alcune reliquie ed oggetti di culto ad essi riferiti, in quanto rappresentazione fisica della relazione tra il mondo terreno e quello divino. La voce narrante è quella della cantautrice Maria Antonietta (pseudonimo di Letizia Cesarini) che coinvolge e conduce il pubblico in un viaggio tra presente e passato.

L’importanza di realizzare un racconto di questo tipo risiede proprio in ciò che tali reliquie emanano, con la loro capacità, da sempre, di rappresentare per i fedeli uno strumento in grado avvicinarli al divino ed assicurargli una sorta di benedizione. Da qui il grande valore assunto dagli oggetti di culto, divenuti nel corso dei secoli anche strumenti di potere, propaganda o contrattazione. A ciò si intrecciano quindi inevitabilmente storie di ritrovamenti, furti, distruzioni e duplicazioni. Del resto, le narrazioni che ruotano attorno a tali oggetti continuano ad affascinare studiosi e semplici osservatori, in virtù della grande curiosità verso le credenze e le storie che si celano dietro ogni reliquia ed ogni opera d’arte di carattere religioso. A contribuire al racconto effettuato in Sacra bellezza – storia di santi e reliquie sono anche gli interventi di professionisti del settore storico, artistico e scientifico, oltre che di figure appartenenti al mondo ecclesiastico. Ogni episodio prevede la partecipazione ricorrente di Maddalena Alvi, specializzata in Economia dell’Arte presso le università di Oxford e Cambridge, Massimiliano Ghilardi, Direttore Associato dell’Istituto Nazionale di Studi Romani e Docente presso la Pontificia Università Gregoriana, Mauro Orletti, autore del saggio Guida alle reliquie miracolose d’Italia, Cesare Poppi, esperto di Antropologia Socio-Culturale, oltre allo scrittore Marcello Simoni.

Le prime due puntate sono intitolate rispettivamente “Il corpo di Cristo” e “Oggetti di culto”. Nella prima si parlerà delle reliquie del Cristo e di Maria, tra le più discusse nel corso dei secoli. Per far questo sarà effettuato un viaggio che porterà prima al Velo della Veronica, custodito nella Basilica del Volto Santo di Manoppello (in Abruzzo) e poi verso la Basilica di Santa Prassede a Roma, dove è custodita la Colonna della Flagellazione. Poi ci si sposterà a Prato, dove si trova il Sacro Cingolo, ovvero la cintura che, secondo la tradizione, la Madonna donò a San Tommaso. Infine, si porrà l’attenzione sulla Sacra Spina di Andria, l’unica tra le tante spine della Corona di Cristo, a produrre infiorescenze. Nel secondo episodio (in onda subito dopo il primo) si parlerà delle reliquie di alcuni Santi, divenute veri e propri oggetti di culto. Si partirà quindi dalla storia di San Gennaro e del suo sangue, raccontandone anche aspetti meno conosciuti e facendo poi un parallelo con l’altro personaggio “divino” della città di Napoli, Diego Armando Maradona. Successivamente si parlerà di Santa Caterina da Siena e della sua straordinaria vita. Proseguendo ancora si racconterà del culto di San Nicola e della manna miracolosa. Per finire ci si concentrerà poi su colui che è indiscutibilmente uno dei più grandi simboli della città di Milano, ovvero Sant’Ambrogio.

Tutti gli episodi saranno disponibili anche su Sky on demand e sulla piattaforma Now. Per i clienti Sky da più di 3 anni, che usufruiscono del programma fedeltà, la serie è invece disponibile on demand già da oggi, nella sezione “extra”.

Approfondimenti